Sorge la prima casa fatta interamente di rifiuti riciclati

di 22 Novembre 2012Ambiente

Una casa completamente realizzata con rifiuti riciclati. L’idea è innovativa, ma, soprattutto, concreta e attuabile. La prima casa di rifiuti riciclati, che verrà ricostruita all’interno del campus dell’Università di Brighton (Inghilterra), rappresenta la “summa” di tutti i passi avanti che l’ecologia e l’eco-sostenibilità hanno fatto negli ultimi anni.

L’idea è di Kevin McCloud (a sinistra, nella foto sotto), che già nel 2008 ne costruì un primo prototipo, chiamato “The House that Kevin Built”. La costruzione del prototipo venne seguita in diretta dallo show “Grand Designs” di Channel 4, in collaborazione con Talkback Thames TV. Kevin McCloud, che era il presentatore del programma televisivo, volle dimostrare che un edificio realizzato con materiali organici “a basso contenuto di carbone” potesse competere alla pari con una casa tradizionale, costruita partendo da materiali “ad alto contenuto di carbone”, ed essere anche sostenibile. Dopo il successo della trasmissione, però, la casa venne demolita in concomitanza con la fine dello show.

Ma il progetto non restò fine a se stesso, perché è stato ripreso dall’Università di Brighton: la nuova casa di rifiuti riciclati sarà posizionata all’interno della Facoltà di Arte. L’architetto Duncan Baker-Brown (a destra nella foto) seguirà il progetto e aggiornerà un suo blog in tempo reale spiegando a che punto saranno i lavori, che – secondo una prima stima – saranno completati entro il maggio 2013.

Molti dei materiali che saranno utilizzati provengono da costruzioni precedentemente edificate. Le pareti esterne saranno composte da un particolare sistema modulare a cassette in legno riciclato, contenenti svariati tipi di rifiuti come il vetro, segatura, lattine, tessuti vari.

L’isolamento termo-acustico sarà garantito da pannelli in carta riciclata mentre i pannelli fotovoltaici, il sistema di recupero delle acque piovane ed il lucernario zenitale forniranno l’energia, l’acqua e l’illuminazione necessaria al funzionamento quotidiano dell’abitazione.

“Sono molto contento che l’Università di Brighton sia impegnata ad esplorare nuovi metodi di costruzione a basso contenuto di carbone” ha dichiarato Kevin McCloud. “È esaltante pensare che il campus avrà il proprio personale edificio dimostrativo e io sono onorato di essere collegato all’Università attraverso questo innovativa costruzione.”

Per chi lo volesse, attraverso il sito dell’Università di Brighton è anche possibile effettuare una piccola donazione. Secondo i calcoli effettuati, i costi totali della costruzione si aggirano sulle 300.000 sterline totali (tasse incluse), cioè circa 372.000 euro.

Su YouTube è disponibile un interessante video di Kevin McCloud e Duncan Baker-Brown che descrivono il progetto (in inglese). 

Fonte: International Business Times

 

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillanti e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.