Europa e Medio Oriente a confronto su ambiente e cultura in un meeting a impatto zero

Stintino ospita il primo meeting internazionale dedicato ai temi dell’acqua, dell’energia, dei rifiuti, dei parchi e del turismo sostenibile

Dal 5 all’8 giugno gli esperti e gli amministratori locali del Nord Sardegna e i rappresentanti dei Paesi europei e di quelli del Medio Oriente che si affacciano sul Mediterraneo si confronteranno sui delicati temi dell’ambiente, dell’acqua, dell’energia, della gestione dei rifiuti, dei parchi e del turismo sostenibile a Stintino, che ospiterà per quattro giorni il primo incontro internazionale dedicato alla “Gestione  ambientale di una destinazione turistica: ambiente naturale e culturale, acqua, energia e rifiuti”.

Il meeting è organizzato dal Comune di Stintino, con il patrocinio del Fondo Sociale dell’Unione Europea, del Ministero dell’Ambiente, della Regione autonoma della Sardegna, della Provincia di Sassari e dell’Ateneo sassarese. All’apertura della prima sessione plenaria – in programma per il 5 giugno alle ore 10 – interverranno esponenti istituzionali d’eccezione. Al tavolo dei relatori, infatti, per parlare di una gestione dell’acqua, dell’energia e dei rifiuti funzionale a un turismo sostenibile siederanno il presidente della Regione Sardegna Ugo Cappellacci, il direttore generale del ministero dell’Ambiente Corrado Clini, l’ambasciatore Giorgio Giacomelli già vicesegretario generale dell’Onu, Adam Szolyak responsabile del Covenant of Mayor, Attilio Mastino rettore dell’Università degli studi di Sassari, la presidente della Provincia Alessandra Giudici e i presidenti del parco nazionale dell’Asinara e del parco regionale di Porto Conte, rispettivamente Pasqualino Federici e Stefano Lubrano.

I relatori italiani e i rappresentanti provenienti dalla Giordania, dal Libano, dalla Grecia e dalla Spagna si alterneranno poi, nelle quattro sessioni tematiche del primo giorno: Acqua-Gestione integrata della risorsa; Energia-Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile PAES; Rifiuti-Strategie di gestione sostenibile: riduzione e riciclo dei rifiuti e Turismo sostenibile-Strategie inerenti l’attività turistica coerenti con una efficace gestione delle risorse e relative infrastrutture. La sessione plenaria della seconda giornata di meeting sarà dedicata a Parchi: paesaggio naturale e culturale e tra i relatori interverranno i rappresentati di Giordania, Serbia, Spagna, Corsica e Grecia.

Il pomeriggio del 6 e la giornata del 7 giugno, invece, saranno dedicate alle escursioni sul territorio comunale e sull’isola dell’Asinara, dove è in programma una tavola rotonda sulla storia del campo di prigionia e del cimitero dei serbi. Il meeting internazionale si concluderà l’8 giugno con l’ultima delle sessioni plenarie e il dibattito di chiusura. La convention stintinese si fregia del bollino verde zero emission.

L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonio Diana, infatti, per ogni quantità di anidride carbonica prodotta durante il meeting (causata ad esempio dall’accensione delle luci, dal consumo di carburante, etc.), si impegna a piantare un numero di alberi in grado di bilanciare e ridurre a zero le emissioni di CO2.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.