Attualità

Stop aifinanziamenti al commercio delle armi

di 1 Aprile 2004Marzo 5th, 2017No Comments

Banca Intesa non fornira’ piu’ finanziamenti al commercio di armi. E’ la risposta alla crescente sensibilita’ dell’opinione pubblica che ha portato anche a una campagna di pressione, da parte di gruppi pacifisti e attivi nella finanza etica, contro le ‘banche armate’, cui hanno aderito anche clienti dell’istituto. “In coerenza con i valori e i principi di eticita’ a cui si ispira – si legge in un comunicato – Banca Intesa ha deciso di sospendere la partecipazione a operazioni finanziarie che riguardano l’esportazione, l’importazione e transito di armi e di sistemi di arma”, previsti dalla legge 185 del 1990. Il gruppo bancario “vuole rispondere anche a un’esigenza espressa da ampi e diversificati settori dell’opinione pubblica, che fanno riferimento a istanze etiche sia laiche sia religiose”.
La decisione di Banca Intesa e’ un precedente importante, che potrebbe essere “imitato” anche da altri istituti di credito italiani.

Condividi su:
Avatar photo

Silvio Malvolti

Ho fondato BuoneNotizie.it nel 2001 con il desiderio di ispirare le persone attraverso la visione di un mondo migliore. Nel 2004 ho costituito l'Associazione Italiana Giornalismo Costruttivo, che oggi gestisce questa testata: una sfida vinta e pluripremiata.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici