Ex Jugoslavia: arrestato Radovan Karadzic

di 22 Luglio 2008Marzo 5th, 2017Attualità

Nonostante i venti di guerra si siano placati da qualche anno, tornano alla ribalta internazionale le vicende della guerra nell’ex Iugoslavia, ma stavolta per una buona notizia. Infatti è stato arrestato l’ex leader dei serbo-bosniaci, Radovan Karadzic. Lo ha reso noto a Belgrado la presidenza della Serbia. Karadzic è stato ”localizzato e arrestato” dalle forze di sicurezza serbe. Non è stato precisato il luogo della cattura, ma è attualmente detenuto a Belgrado dagli organi della procura nazionale serba per la lotta ai crimini di guerra. L’ex leader serbo bosniaco era il più importante degli ultimi tre ricercati rimasti nella lista nera del Tribunale internazionale dell’Aja (Tpi) per i crimini di guerra nella ex Jugoslavia.

Grande la soddisfazione per gli inquirenti: “Vorrei congratularmi con le autorità serbe […] per aver raggiunto questo importante risultato nella collaborazione con il Tpi” – ha affermato a caldo il procuratore del Tribunale Penale Internazionale per l’ex Jugoslavia Serge Brammertz.

Karazdic, latitante dal 1995, deve rispondere delle accuse di genocidio, crimini di guerra e contro l’umanità per il ruolo svolto nella sanguinosa guerra di Bosnia (1993-95, 200.000 morti in totale), la più feroce fra quelle scatenate dalla dissoluzione della Jugoslavia. E’ anche accusato di essere uno dei mandanti del tristemente famoso Eccidio di Srebrenica, enclave musulmana in territorio serbo. In quell’occasione, furono trucidate circa ottomila persone, in uno dei più sanguinosi stermini di massa avvenuti in Europa dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale. A distanza di tredici anni, anche se questo arresto non potrà mai ripagare delle violenze e delle sofferenze subite da popolazioni indifese e inermi, la giustizia inizia il suo percorso verso l’accertamento della verità e delle responsabilità personali e storiche.

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.