Spending review: nasce il concorso comunale anti-spechi

di 5 Settembre 2012Marzo 5th, 2017Attualità

”Partecipiamo tutti alla spending review”: è questo lo slogan scelto dal Comune di Livorno per lanciare una bella iniziativa rivolta ad impiegati pubblici e cittadini al fine di individuare le spese superflue e proporre soluzioni per risparmiare. Il Comune ha lanciato un inedito “concorso a premi” che coinvolge tutti i dipendenti comunali invitandoli a trovare strategie per risparmiare denaro pubblico e ideare progetti concreti che contribuiscano a reperire nuovi fondi per l’amministrazione cittadina.

Al Comune di Livorno occorrono 5 milioni di euro per risanare il bilancio – risorse che, almeno in parte, potrebbero essere trovate mettendo in atto una serie di misure basate sul risparmio di denaro, ma senza intaccare l’efficienza amministrativa – secondo quanto previsto dalla “spending review” (Legge 135 del 7 agosto 2012 per la “Revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi per i cittadini”).

Il mese di settembre, si legge in una nota del Comune di Livorno, coincide con l’immediata applicazione degli effetti della “spending review”. E così l’Amministrazione, attraverso uno specifico Comitato operativo, ha deciso di prevedere un meccanismo di coinvolgimento dell’intera macchina comunale.  E lo fa con un vero e proprio concorso a premi – un concorso di idee – con il quale si chiede ai lavoratori dell’ente di formulare proposte concrete per riorganizzare uffici e servizi, ottimizzando le risorse a disposizione. E a breve, lo stesso concorso sarà esteso a tutta la cittadinanza – attraverso la Rete Civica.

Con lo slogan “Partecipiamo tutti alla spending review”, i dipendenti comunali sono stati invitati, fino al prossimo 12 ottobre 2012, a creare gruppi di lavoro per elaborare progetti tesi a migliorare il modo di lavorare negli uffici, promuovendo cambiamenti nell’erogazione dei servizi, semplificando processi, procedure e prassi, suggerendo forme di comunicazione più dirette, facili e veloci, che possano determinare risparmi di tempo e risorse – sia umane che finanziarie.

In palio “premi di merito” per chi riuscirà a contraddistinguersi nella promozione di soluzioni per il risparmio delle risorse pubbliche ed il miglioramento dell’organizzazione. Il Comitato operativo selezionerà le proposte sulla base dei criteri della fattibilità, economicità, innovatività, intersettorialità – tutti fattori indispensabili per semplificare e rendere efficiente e trasparente l’organizzazione comunale – e assegnerà, in totale, 5 riconoscimenti. I premi saranno conferiti dal Sindaco con l’impegno dell’Amministrazione ad avviare la realizzazione delle proposte premiate entro una data che sarà prestabilita.

Alessandro Cosimi, Sindaco di Livorno, spiega: “Il taglio di oltre 5 milioni di euro che la manovra governativa di agosto cala sull’Amministrazione comunale per il periodo settembre-dicembre, richiede uno sforzo collettivo che non può prescindere dal contributo di idee delle lavoratrici e dei lavoratori comunali. Ovvero coloro i quali, portando avanti concretamente i servizi dell’ente, si trovano quotidianamente a confrontarsi con le esigenze e i problemi dei cittadini ed hanno quindi il polso della situazione”.

“Riteniamo infatti”, sottolinea il Sindaco, “che debba essere compiuto ogni sforzo per evitare di vederci costretti alla compressione dei servizi. Per questo, oltre a chiedere l’apporto dei dipendenti comunali, apriremo a breve, sulla rete civica del Comune, un’analoga richiesta di contributo di idee alla città”.

 

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.