Svolta storica a Cuba: eliminati i "permessi di uscita" per recarsi all'estero

di 16 Ottobre 2012Marzo 5th, 2017Attualità

Le autorità cubane hanno annunciato l’eliminazione dell’obbligo del permesso di uscita dal Paese per i cittadini che intendano recarsi all’estero. I media di stato, ha riportato la BBC, hanno riferito che il provvedimento (definito un “aggiornamento” delle leggi sull’emigrazione) entrerà in vigore a partire dal 14 gennaio 2013: per i cittadini cubani che vorranno lasciare il Paese sarà sufficiente essere in possesso del passaporto.

Dopo 50 anni, quindi, i cubani non dovranno più chiedere un “permesso” per lasciare l’isola. Ad annunciare l’eliminazione dei “permessi di uscita” e la richiesta delle “lettere di invito” è stato lo stesso governo cubano. La nuova Legge entrerà in vigore il 14 gennaio 2013 – cioè 90 giorni dopo, la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, che reca la data di oggi, 16 ottobre 2012.

La riforma “radicale” del sistema di emigrazione cubano era stata annunciata lo scorso aprile dal Presidente del Parlamento, Ricardo Alarcon: “Sarà radicale e profonda e la metteremo in atto nei prossimi mesi”, aveva assicurato.

Fino ad oggi, infatti, per uscire dal Paese, i cubani avevano bisogno di un permesso speciale da parte delle autorità, che poteva essere negato anche senza motivazioni, e una “lettera di invito” da parte di un cittadino del Paese straniero in cui si voleva andare.

In genere, il permesso era negato ai cittadini meno abbienti, soprattutto alla luce dei 150 dollari necessari per il visto di uscita. Una volta ottenuta l’autorizzazione, si doveva rientrare a Cuba, pena la perdita dei beni sull’isola, entro 11 mesi. Ora, invece, il termine è stato esteso a 2 anni.

Fonte:  ANSA

 

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

No Comments

  • manuela ha detto:

    e’ una legge giusta . cuba e’ meravigliosa e le persone hanno il diritto di esere libere di vedere altri paesi.Io vengo swmpre a cuba e i miei amici hanno il diritto di vedere l’italia.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.