Il Consiglio dei Ministri ha dato un via libera preliminare al Decreto legislativo contro la corruzione nelle pubbliche amministrazioni. Il testo stabilisce che dovranno essere resi pubblici e disponibili online i patrimoni di chi ricopre incarichi dirigenziali a livello statale, regionale e locale.

Dovranno essere resi noti anche i redditi dei parenti fino al secondo grado. In caso contrario, è prevista la sospensione dello stipendio. La norma, volta a prevenire casi di corruzione e poca trasparenza, passa all’esame del Garante della Privacy e della Conferenza Unificata.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Fonte: Il Corriere della Sera.

Condividi su:
Avatar photo

BuoneNotizie.it

Dal 2001, BuoneNotizie.it raccoglie e pubblica notizie positive e costruttive per farti riscoprire il piacere di essere informati. Crea la tua dieta mediatica e scopri cos'è il giornalismo costruttivo.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici