Droni per combattere il bracconaggio in Africa ed Asia. E' questa l'iniziativa resa nota dal Wwf per combattere il bracconaggio, usare questi aerei senza pilota come ''sorveglianti del cielo'', a salvaguardia della biodiversità. L'iniziativa, fa parte di un nuovo progetto ''hi-tech'' da 5 milioni di dollari finanziato da Google, e prevede entro la fine dell'anno l'invio di un velivolo senza pilota in un Paese asiatico o africano afflitto dalla caccia di frodo.

Fonte: Ansa

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.