Il parlamento francese ha votato una Riforma che impone alle amministrazioni locali di sottoscrivere prestiti unicamente sulla base di contratti “non sofisticati”, che prevedano “strumenti cautelativi” e limiti sui tassi di interesse. L’obiettivo della Riforma francese è quello di evitare che le amministrazioni locali possano ritrovarsi in difficoltà economiche e con i bilanci in rosso a causa di prestiti “tossici” contratti con banche “senza scrupoli”. Gli enti locali francesi potranno sottoscrivere solo “contratti più semplici” e che non presentano “sorprese”.

Fonte:  Valori

 

BuoneNotizie.it

BuoneNotizie.it

Dal 2001, BuoneNotizie.it raccoglie e pubblica notizie positive e costruttive per farvi riscoprire il piacere di informarvi. Scopri cos'è il giornalismo costruttivo

Vuoi diventare giornalista?

Sei un aspirante pubblicista, ma non hai ancora trovato editori disposti a pagare i tuoi articoli?

Scopri di più

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.