Un viaggio, l'ultimo, senza intoppi. La Costa Concordia è arrivata a Genova dopo un viaggio in mare di due giorni. E dopo aver trascorso la notte di sabato di fronte a Genova che la osservava dagli alti piani dei palazzi, ieri mattina ciò che è rimasto della nave da crociera è stato preso in consegna dagli otto rimorchiatori dello scalo ligure che lo hanno condotto al porto di Prà-Voltri, dove verrà smantellato.

A Genova era presente anche il presidente del Consiglio Matteo Renzi: "L'errore è stato dell'Italia" ha ricordato ma "quello che è stato fatto ora", con il recupero del relitto "non era mai stato fatto prima". Questa impresa "siamo riusciti a farla solo noi italiani con ingegneri straordinari". Poi ha ringraziato tutti: "Oggi voglio dire solo grazie. Grazie a tutti i servitori dello Stato, alle forze armate, alla Protezione civile, ai volontari, agli abitanti del Giglio, a tutti quelli che ha reso possibile questa impresa straordinaria".

Scopri tante altre buone notizie sulla nostra applicazione BuoneNotizie PLUS

Diventa anche tu ambasciatore di Buone Notizie!

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.