I lampioni di Matteo illumineranno il Mali

di 15 Luglio 2015Luglio 17th, 2015Attualità

Lui è Matteo Ferroni e nella vita fa l’architetto. Grazie alla sua idea in venti villaggi del Mali la sera c’è vita per le strade. La sua idea è semplice (e per questo geniale). Si parte dal telaio di una vecchia bicicletta, “un oggetto perfetto, per questo così diffuso nel mondo”, spiega Matteo, “a cui vengono aggiunti tubi idraulici, cavi del telefono, una batteria di moto ricaricata con i pannelli solari e una testa di alluminio dentro cui viene inserito il modulo-led, unico componente importato dall’Italia insieme allo stampo di plastica della testa”. La fabbricazione avviene a Ségou, capoluogo della regione, o nelle cittadine più vicine ai villaggi. Il progetto si chiama

Attiva la tua membership e ricevi buone notizie ogni settimana!Non perderti questa Offerta Limitata (solo per i primi 100)
  • Newsletter settimanale
  • Sconti sui prossimi eventi live
  • eBook gratuiti

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ISCRIVITI SUBITO ALLA NEWSLETTER e RICEVI L'ESTRATTO GRATUITO del primo libro mai scritto in Italia sul Giornalismo Costruttivo!