Assegnati i premi Nobel per la chimica. E le altre buone notizie di oggi 9 ottobre

By 9 Ottobre 2019 Attualità

Assegnati i premi Nobel per la Chimica a Goodenough, Wittingham e Yoshino per l’invenzione delle batterie agli ioni di litio, onnipresenti nella nostra società, dai cellulari ai computer portatili alle auto elettriche, che tanto oggi promettono per un futuro più amico dell’ambiente. “Hanno reso possibile un mondo ricaricabile” è stata la motivazione della giuria di Stoccolma. “Con il loro lavoro, i vincitori hanno creato le condizione per una società senza fili e libera dai combustibili fossili, portando un grande beneficio per la società”.
Ieri è stata la volta dei Nobel per la Fisica, assegnati a Peebles, Mayor e Queloz per le loro scoperte sull’evoluzione dell’universo e sui pianeti simili alla Terra. Domani premio doppio per la Letteratura e venerdì appuntamento con la pace, dove Greta Thunberg è favorita.

Al via l’emendamento al ddl Salvamare per incentivare la produzione di bottiglie in plastica riciclata, presentato in commissione Ambiente della Camera. L’emendamento punta a eliminare la norma che obbliga i produttori di bottiglie in plastica riciclata a non usare più del 50% di Pet riciclato.

Condannati a 16 anni di carcere i due aggressori che spararono a Manuel Bortuzzo, accusati del tentato omicidio. Dovranno anche risarcire la vittima con 300mila euro. Il giovane venne colpito alla schiena da un proiettile lo scorso febbraio e da quel giorno è costretto su una sedia a rotelle.

Storico bronzo per le azzurre della ginnastica artistica, che a Stoccarda hanno chiuso i mondiali al terzo posto alle spalle di Stati Uniti (oro) e Russia (argento) e davanti alla Cina. Un podio che mancava da 69 anni. Guarda qui che capriole le nostre azzurre [VIDEO]!   

La nazionale femminile di calcio vince 2-0 contro la Bosnia nelle qualificazioni all’Europeo 2021 in Inghilterra. E’ la quarta vittoria in altrettante uscite per le ragazze di Milena Bertolini. Congratulazioni!

Dulcis in fundo. Già nella Forbes Top 100 Italian Women 2018, la vincitrice del Premio “Top Middle East Women Leader” è italiana e vive a Dubai. Ma attenzione: Silvia Vianello non è affatto un cervello in fuga, come sottolinea lei stessa più volte. E agli Italiani consiglia “di tornare a sognare. Sì, davvero: sognate, ricominciate a farlo perché l’Italia è un’eccellenza mondiale. Non dobbiamo mai dimenticarlo.” Leggi l’intervista integrale su BuoneNotizie.it!

Segnalami altre buone notizie rispondendo ai commenti qui sotto!

Leave a Reply