Cultura & Tempo Libero

Al via il XXIX Convegno Internazionale di Americanistica

di 24 Aprile 2007No Comments

Il Centro Studi Americanistici “Circolo Amerindiano” organizza ogni anno, dal 1979, il Convegno Internazionale di Americanistica a Perugia. Il Centro Studi si propone da trent’anni di studiare e divulgare i mille aspetti delle civiltà del continente americano, prima dell’arrivo di Colombo, senza limiti di spazio o tempo, ed analizzando le caratteristiche antropologiche, sociali, culturali, economiche e storiche di cui queste grandi civiltà sono portatrici.Ogni anno dunque il Convegno, evento unico al mondo nel suo genere, si ripropone di avvicinare chiunque sia interessato, alle origini e agli sviluppi di culture millenarie e meravigliose, spesso dimenticate o non prese in considerazione. Si parlerà dunque di antropologia e letteratura, di archeologia, ma anche di alimentazione e stili di vita, dell’impatto dell’esperienza missionaria e delle migrazioni di queste popolazioni, delle realtà indigene amazzoniche e di molti altri aspetti delle civiltà amerindiane. Da qualche anno, inoltre, anche l’Università di Salerno ospita una sessione speciale del convegno (quest’anno sarà dal 10 al 12 maggio). L’importanza dell’evento è testimoniata anche dalle istituzioni che concorrono ad organizzarlo, come il Ministero degli Affari Esteri, la Provincia di Perugia e la Regione Umbria, oltre che dal numero e la qualità dei referenti. I relatori infatti sono davvero tantissimi e arrivano da tutto il mondo; rappresentanti di prestigiose università e centri di cultura latino-americani e italiani, insieme per un grande appuntamento che mira essenzialmente al dialogo e all’integrazione tramite la conoscenza e l’approfondimento dello studio reciproco. Tematiche, queste, di indiscussa attualità, in un mondo sempre più caratterizzato dalla globalizzazione e dai rapporti con gli altri popoli e con le espressioni di altre culture le quali non dovrebbero diventare bersagli di critiche o incuterci timore ma, al contrario, stimolare la nostra curiosità ed il nostro interesse. Perché da ognuno si impara . . .

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.