L'antritrust fa i conti a Sky

Alla fine l’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha condannato Sky per pubblicità ingannevole a seguito di una denuncia di Adiconsum: Sky dovrà pagare una multa di 39mila euro. I messaggi incriminati sono quelli di “Sky Uefa Champions League” apparsi sui giornali e diffusi attraverso volantini nelle cassette della posta. L’Antitrust ha ritenuto ingannevoli tali messaggi, perché “indurrebbero i consumatori a credere che l’abbonamento Sky sia unico ed esclusivo”. In questi messaggi, invece, non si fa accenno al fatto che il consumatore potrebbe utilizzare altre tecnologie o soluzioni commerciali (Fastweb, per esempio). Il messsagio ingannevole è amplificato dal fatto che la scelta dell’abbonamento Sky vincola il consumatore alla piattaforma satellitare, disincentivando quindi soluzioni tecnologiche e contrattuali diverse. Attualmente, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha aperto un nuovo procedimento nei confronti di Sky per pubblicità ingannevole in merito ai messaggi promozionali dei mondiali di calcio 2006.

Attiva la tua membership e ricevi buone notizie ogni settimana!Non perderti questa Offerta Limitata (solo per i primi 100)
  • Newsletter settimanale
  • Sconti sui prossimi eventi live
  • eBook gratuiti

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ISCRIVITI SUBITO ALLA NEWSLETTER e RICEVI L'ESTRATTO GRATUITO del primo libro mai scritto in Italia sul Giornalismo Costruttivo!