Vacanze all'estero? E' importante controllare l'assicurazione auto

di 14 Dicembre 2011Ottobre 20th, 2020Consumi, Economia

Dopo un anno di intenso lavoro, qualcuno di voi starà pensando di evadere dalla nostra amata penisola per godere delle bellezze di Paesi stranieri durante le festività natalizie. Un viaggio con la propria automobile può garantire la massima libertà negli spostamenti, però, al momento di organizzare la partenza, la prima cosa da verificare è la copertura della propria polizza assicurativa.
Godere di una tutela mentre si viaggia, oltre ad essere obbligatorio, è anche preferibile sia per il guidatore che per i passeggeri poiché aiuta a sentirsi meno in ansia quando ci si mette alla guida e garantisce una protezione estesa nel qual caso si dovesse verificare la spiacevole circostanza di un sinistro stradale.

Bisogna però accertarsi che la nostra assicurazione abbia validità anche nel Paese nel quale abbiamo deciso di trascorerre le vacanze, dato che non tutti gli Stati hanno le stesse regole.
In secondo luogo, bisogna eventualmente procurarsi un certificato di assicurazione internazionale: la Carta Verde.
Per coloro che decidono di viaggiare all’interno dell’Unione Europea non ci sono problemi, in quanto l’assicurazione auto italiana è valida automaticamente anche in tutti gli altri Stati UE: basta esibire il contrassegno italiano, senza mostrare altri documenti aggiuntivi.
Per viaggiare negli Stati al di fuori dell’UE, è invece necessaria la Carta Verde, che, rilasciata sotto la responsabilità dell’Ufficio Nazionale di Assicurazione, dimostra la validità della nostra polizza auto all’estero. Molte compagnie, insieme al certificato di assicurazione, forniscono direttamente la Carta Verde. A volte, invece, è necessario richiederla alla propria compagnia dietro il pagamento di una piccola quota.

Nella Carta Verde sono indicati i Paesi che hanno stipulato accordi bilaterali con l’Italia e nei quali è quindi possibile circolare con la propria polizza auto, ad esempio Albania, Bielorussia, Bosnia Erzegovina, Iran, Israele, Macedonia, Marocco, Moldavia, Russia, Serbia e Montenegro, Tunisia, Turchia, Ucraina. E’ sempre meglio controllare il certificato prima di mettersi in viaggio, perché non tutte le compagnie di assicurazione rilasciano la Carta Verde per tutti questi Paesi.
Coloro che desiderano viaggiare in Stati che non rientrano nella convenzione Carta Verde, dovranno sottoscrivere apposite assicurazioni auto, che sono soggette alle norme dello specifico Stato che si intende visitare. In molti casi, all’ingresso del Paese straniero sarà possibile acquistare una polizza temporanea di frontiera: è però sempre consigliabile informarsi in anticipo. Per ottenere precise informazioni sulle compagnie assicurative e sulle migliori polizze auto presenti sul mercato, può essere un valido aiuto il servizio di confronto assicurazioni on line di SuperMoney, che permette di paragonare e valutare i preventivi di numerose società e di trovare quella più adatta alle proprie esigenze.

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.