Perdono entrambi il lavoro, ma si reinventano con il couponing

Ormai diffusissimo negli Stati Uniti, il couponing estremo, ovvero la raccolta di coupon con l’unico scopo di risparmiare il più possibile sulla spesa, è sbarcato anche in Italia. Tanto che due giovani coniugi ne hanno fatto un vero e proprio lavoro, al servizio della comunità. Loro sono Alfonso e Gina, lui di Napoli e lei di Salerno, genitori di quattro figli, da tempo costretti a sopravvivere, in seguito della perdita del lavoro da parte di entrambi, con un assegno di cassa integrazione in deroga erogato dall’Inps.

I due coniugi però non si sono scoraggiati e, cercando soluzioni alternative alla sussistenza familiare, cominciano a mettersi letteralmente alla frenetica ricerca online di offerte e buoni sconto per far fronte a tutte le esigenze della famiglia. I due hanno aperto una seguitissima pagina Facebook “50 cent è buono, gratis è meglio” sulla quale condividono con gli utenti esperienze, iniziative e ovviamente coupon. La selezione è decisamente ampia. La pagina (complice anche la straordinaria copertura mediatica degli ultimi giorni) ha quasi raggiunto nel giro di poco tempo il ragguardevole risultato di 10mila iscritti, e la loro esperienza una buona visibilità a livello nazionale.

Leggi anche:

Bastano solo otto mesi per rientrare dai debiti! Ecco come…

Parola al consumatore: la community dello shopping

Equitalia, si può pagare senza interessi fino al 31 maggio

Ecoincentivi, fino a 5mila euro di sconto per chi sceglie auto green

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

5 Commenti

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.