Il popolo di internet scopre le opzioni binarie

By 15 Settembre 2014 Economia, risparmio

Per testare la popolarità di un certo argomento c’è un piccolissimo esperimento che chiunque può fare: cercarlo su Google. E oggi digitando opzioni binarie sul motore di ricerca più famoso al mondo, si ottengono ben 381.000 risultati. Segno, certo, che in rete c’è un gran fermento attorno a questo strano prodotto finanziario diventato in pochissimo tempo fenomeno di massa. Ma di che si tratta e come mai le opzioni binarie sono improvvisamente diventate così popolari?

Per chi è abituato a pensare il mercato finanziario come a un territorio esclusivamente riservato a addetti ai lavori, professionisti rampanti con il denaro e le azioni nel sangue, che lavorano la maggior parte delle ore della loro vita all’interno di alti palazzi nella City di Londra o negli imponenti saloni di Wall Street, di certo tutto questo risulterà incomprensibile. Ma il fatto è che le opzioni binarie sono un po’ diverse dai classici prodotti finanziari, e questo ha determinato il loro destino.

Si tratta infatti di prodotti che prevedono una scadenza a volte breve o brevissima e che hanno solo due possibili esiti: guadagno o perdita. Nella concezione classica del mercato finanziario, un certo capitale viene investito per averne un guadagno a lungo termine, e il denaro viene dato nelle mani di qualcuno esperto, che se ne deve occupare. Qui le cose sono completamente diverse. Le opzioni binarie sono dei prodotti finanziari che prevedono che l’acquirente faccia una previsione sull’andamento di un prezzo, che può essere il prezzo di un’azione, un titolo, una materia prima o una valuta. Chi compra un’opzione, stabilisce se secondo lui il prezzo di un dato bene in un certo periodo salirà o scenderà. Per fare un esempio, si può prendere il prezzo delle azioni Apple (come mostrato qui su Yahoo finance) in un periodo di un giorno. Se la previsione fatta dall’acquirente si dimostra corretta, ci sarà un guadagno, altrimenti il denaro investito sarà perduto.

Oggi, chiunque può svolgere questa semplice operazione grazie ai broker online, ed è qui che si capisce il mistero di tanta passione per le opzioni binarie in rete. I broker online sono piattaforme che offrono tutti gli strumenti necessari per scambiare le opzioni binarie sul mercato, incluso un account su cui gestire i propri depositi e prelievi, e poi grafici, analisi, guide e tutto quello che serve per essere informati sui beni che si intende scambiare. Alcuni di questi broker sono diventati in breve tempo degli snodi importantissimi che coinvolgono migliaia di giocatori, diventando delle piccole potenze. Tra i più famosi c’è il broker TopOption e a questo proposito si può leggere l’interessante analisi di Topoption di eurusd.it.

Naturalmente nessuno di questi broker può garantire dei guadagni e tanto meno dei guadagni altissimi e immediati. Nonostante questo ci sono siti che lo affermano, e consigliamo caldamente ai nostri lettori di starne alla larga. Anche se hanno un funzionamento molto semplice, questo non significa che guadagnare con le opzioni binarie sia un gioco da ragazzi! Occorrono infatti studio e esperienza per prendere dimestichezza con questo mercato.

Leave a Reply