Inail: informatica avanzata contro il lavoro nero

di 23 Febbraio 2009Lavoro

L’Inail introduce la “valigetta ispettiva”, un nuovo strumento per contrastare il lavoro nero e gli illeciti amministrativi sulla normativa vigente. Si tratta di un sistema informatico avanzato in grado di creare liste d’informazione, incrociare banche dati interne ed esterne all’Istituto e di ottenere informazioni dettagliate sulla situazione produttiva, contributiva e assicurativa di aziende e imprese.
Sono in fase di studio 130 indicatori per la selezione di parametri corretti, che dovrebbero rendere più completo il dispositivo informatico.

Silvana Torriello, dirigente della Direzione centrale Rischi Inail, in un comunicato stampa, dichiara: “Siamo solo all’inizio di un percorso che si arricchirà nel tempo e stiamo ponendo le basi per un massiccio incrocio dei nostri dati con Inps, Agenzia delle Entrate, Motorizzazione, Comuni e Polizia Municipale”.

La “valigetta ispettiva”, si aggiunge a una serie di misure a tutela del lavoro intraprese da diverse istituzioni negli ultimi mesi. Tra le più recenti, si segnalano l’iniziativa del camper itinerante sui cantieri promossa da Ansaldo e Inail, il deplian multilingue sulla sicurezza introdotto a Modena, l’atlante geografico degli infortuni formulato dalla Regione Puglia, e l’approvazione del Parlamanto Europeo della proposta di Claudio Fava sull’introduzione di sanzioni penali verso chi favorisce lo sfruttamento della manodopera irregolare.

Le azioni svolte a tutela della dignitità del lavoro, confermano l’importanza di un solido principio di civiltà.

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillanti e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.