Sherida Halatoe deve aver avuto un passato punk. E’ paciosa, brillante e inquieta. La incontro all’E3 di Los Angeles di quest’anno per la presentazione del suo Beyond Eyes, uno di quei giochi che so già che mi piacciono. Anche senza averli provati neppure per un minuto. Perché lo so? Perché quello della sviluppatrice olandese è un gioco che ha coraggio da vendere. Sei una bambina di dieci anni non vedente. Sei piccola e vestita di bianco . . .

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.