L’amore in auto piace all’80% degli italiani

By 17 Febbraio 2012 Curiosità, Magazine

San Valentino è passato da pochi giorni e il romanticismo è ancora nell’aria. Per celebrare questa ricorrenza molti Italiani ne hanno approfittato per concedersi una visita ai numerosi musei aperti che, per l’occasione, offrivano prezzi di ingresso scontati, come spiega questo articolo.

Gli italiani, si sà, sono un popolo passionale e, da quanto emerge da un’indagine realizzata dal Centro Studi e Documentazione della compagnia assicurativa Direct Line, l’automobile sarebbe il luogo preferito in cui scambiarsi effusioni. In base ai dati rilevati, risulta infatti che a ben l’80% degli italiani piace fare l’amore in auto.

Il letto matrimoniale è ormai sorpassato. L’80% degli italiani (circa 8 persone su 10) è favorevole a fare sesso a bordo della propria vettura, considerata come il luogo ideale per stare in intimità e scambiarsi amorevoli effusioni in compagnia del partner. L’abitacolo dell’automobile è preferito dal 93% degli uomini e dal 67% delle donne, che rispetto ai primi sembrano prediligere la comodità alla “trasgressione” delle quattro ruote. Le acrobazie sui sedili non rientrano, invece, fra le fantasie di quelli che pensano di non avere più l’età (20%) e dei più romantici o pigri, che preferiscono dar libero sfogo alle loro pulsioni amorose al calduccio di coperte e lenzuola.

In particolare, dai dati diffusi dalla compagnia assicurativa Direct Line risulta che il sesso in automobile è un’abitudine che varia a seconda dell’età. Gli under 25 lo fanno soprattutto sui sedili posteriori (42%), mentre, al contrario, i 35-45enni preferiscono i sedi anteriori (44%). Il cofano è, invece, in cima alle fantasie hot degli italiani con età tra i 25 e 35 anni (13%). Gli over 45 dichiarano, invece, di non avere più l’età per queste cose (31%).

Ciascuna regione d’Italia ha, poi, le sue preferenze: se i cagliaritani scelgono il sedile anteriore (41%), i milanesi (30%) e i torinesi (28%) preferiscono una sistemazione più comoda nei sedili posteriori. Ai fiorentini (19%) piace, invece, fare l’amore open air in mezzo alla natura, una pratica che mette d’accordo solo il 3% dei bresciani. Il primato dei più esibizionisti spetta, però, ai romani, che non sanno rinunciare al fascino del Colosseo come cornice dei loro incontri d’amore. I palermitani sono più tradizionalisti e non amano tanto scambiarsi effusioni all’interno della macchina: il 15% di loro preferisce, infatti, il letto di casa ai sedili dell’automobile. Dello stesso parere è il 15% dei bergamaschi, secondo i quali appartarsi in macchina è una cosa da ragazzini.

Attenzione però: fare sesso in auto è un reato che ricade sotto la più ampia fattispecie degli “Atti osceni in luogo pubblico”, punita dall’art. 527 del codice penale con la reclusione da tre mesi a tre anni. Insomma, se proprio non vi piace il letto matrimoniale, tenete conto che la “scappatella” può costarvi ben più della polizza auto!

5 Comments

  • Lazza ha detto:

    Cos’ha di buono questa notizia? Nulla, è solo una curiosità che uno potrebbe trovare più o meno simpatica, ma come sempre è solo un pretesto per fare pubblicità occulta a SuperMoney…

  • Silvio Malvolti ha detto:

    Ciao Lazza, capiamo che i lettori abituali che conoscono e apprezzano la nostra linea editoriale possano rimanere sorpresi dalla scelta di pubblicare questo articolo. Tra le numerose rubriche presenti sul nostro sito c’è anche quella dedicata alle curiosità, rimasta poco presidiata da molto tempo. Abbiamo scelto pertanto di classificare questa notizia come curiosità, non necessariamente come buona notizia, lasciando a SuperMoney (che è uno dei nostri fornitori di contenuti) totale libertà. Il tuo commento ci aiuterà senz’altro a fare scelte più mirate in futuro, per cui ti ringraziamo per averci segnalato la tua opinione.

    Un cordiale saluto dalla redazione di BuoneNotizie.it!

  • Lazza ha detto:

    Ti ringrazio intanto per il gentile chiarimento. 🙂 Sono abbonato da vario tempo all’RSS e non mi era mai capitato di leggere articoli di semplice curiosità, per cui non vedevo il nesso causale tra il titolo e il fatto che fosse una buona notizia (anzi, la cosa può essere interpretata in svariati modi anche meno “felici”). Ora che so che ci sono anche le semplici curiosità lo terrò a mente, comunque se posso dare un consiglio io farei risaltare di più questa cosa accanto alle altre 5 “aree tematiche” colorate.

  • alby ha detto:

    Ma noi negli anni 80 avevamo trasformato le ns macchine-all’epoca avevo la R5 Alpine, bellissima macchina, in vere alcove, eravamo ragazzi, non avevamo tanti soldi per l’albergo e i ns genitori eran sempre di guardia in casa !! Eh si, ke bei tempi..una volta sotto casa di lei, quasi sempre, in stradine clandestine, strutture abbandonate, campi, povera Alpine, alla fine quando l’ho venduta aveva l’avantreno spezzato e gli ammortizzatori scarichi ! Chi lo sa se i ns figli ci scasseranno le ns macchine…e va be, è una ruota ke gira, l’importante è amare !

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.