Il protagonista di questa storia è Massoud Hassani (nella foto). Trasferitosi a Qasaba (Kabul) con la famiglia quando aveva solo 5 anni, Massoud, nsieme al fratello, costruiva giocattoli di forma sferica, che spesso rotolavano e finivano in zone minate nelle quali non si poteva entrare. Lasciata Kabul all'età di 14 anni, Massoud vi torna nel 2011 per costruire ancora giocattoli: stavolta, però, si tratta di giocattoli che sono in grado di rotolare e "stanare" le mine presenti nel paese. In Afghanistan, infatti, ci sono ancora oltre 10 milioni di mine inesplose nascoste sotto terra e una gran parte . . .

Questo contenuto è riservato agli iscritti!
Vuoi stare subito meglio leggendo buone notizie?

Gratis

0.00

Accesso gratuito

  • Accesso ai contenuti standard di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Registrati gratis ora!

AbbonamentoSe vuoi fare la differenza

4.97

al mese

  • Accesso a tutti i contenuti di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Abbonati subito