Qualche giorno fa, due amici statunitensi hanno deciso di donare una banconota da 100 dollari ad ogni senzatetto della loro città, Salt Lake City (Utah).

Loro si chiamano Kyle Oreffice e Josh Gibson e la scorsa settimana hanno pensato di regalare 100 dollari ad ogni clochard che avrebbero incontrato, per dimostrare gli effetti di un semplice atto di gentilezza e generosità. E così Kyle, mentre Kyle distribuiva banconote da 100 dollari ai senza fissa dimora, Josh documentava le loro reazioni.

Alla vista di un ragazzo che dava loro tutto quel denaro, i senzatetto non smettevano di abbracciare Kyle (a sinistra nella foto) e ringraziarlo. Alcuni, increduli ed emozionati, sono addirittura scoppiati in lacrime. Qualcun altro si è addirittura inginocchiato per pregare e ringraziare Dio per quel gesto completamente inaspettato.

Anche se qualche clochard all’inizio era un po’ scettico e diffidente, tutti hanno subito potuto appurare la buona fede di Kyle e continuavano a ripetere “Jesus bless you”,“Jesus loves you”.

Kyle e Josh, con il loro gesto hanno suscitato nei senzatetto di Salt lake City reazioni talmente calorose e spontanee, che hanno deciso di pubblicare sul web il video – che in soli 7 giorni è diventato virale ed ha raggiunto quasi 1.400.000 visualizzazioni.

Kyle e Josh hanno fondato insieme la GiveBackFilms, un’associazione che crede fermamente nel potere della gentilezza disinteressata nei confronti del prossimo e, in particolare, dei meno fortunati.

“Sono alcune delle persone migliori che abbia mai incontrato”, ha commentato Kyle, “Speriamo che, caricando questi video su YouTube, qualcuno venga spronato ad uscire di casa e fare la stessa cosa”.

Kyle e Josh hanno deciso di documentare – con video, ma anche con foto e quant’altro – come un semplice gesto di generosità possa “illuminare la nostra giornata ed essere fonte di ispirazione per gli altri a fare, a loro volta, un atto di gentilezza gratuita”.

BuoneNotizie.it

BuoneNotizie.it

Dal 2001, BuoneNotizie.it raccoglie e pubblica notizie positive e costruttive per farvi riscoprire il piacere di informarvi. Scopri cos'è il giornalismo costruttivo

Vuoi diventare giornalista?

Sei un aspirante pubblicista, ma non hai ancora trovato editori disposti a pagare i tuoi articoli?

Scopri di più

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.