Ogni anno, nel mondo, sono circa 1 milione i bambini che nascono con cardiopatie congenite e, purtroppo, 800.000 di loro sono destinati a non sopravvivere, perché vivono in Paesi poveri o in via di sviluppo, dove le cure sanitarie sono un privilegio di pochi o dove mancano addirittura le strutture ospedaliere specializzate. Per aiutare questi bambini meno fortunati di altri, è nata la campagna “Cuore di bimbi”.

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.