Nanoparticelle come droni contro le malattie

E’ la ‘chemioterapia target’ la nuova frontiera per sconfiggere il cancro. Nanoparticelle che funzionano come una sorta di droni, in grado di attraversare la massa densa che circonda il tumore e di trasportare il farmaco in maniera selettiva solo nelle cellule malate senza danneggiare i tessuti sani. Una strada rivoluzionaria che ripercorre quella della terapia personalizzata resa possibile dalla nanomedicina. “Le nanotecnologie modificano radicalmente i principi della lotta al cancro ed aprono nuovi orizzonti nella personalizzazione della terapia, sono il futuro”, ha dichiarato Mauro Ferrari, presidente del Methodist Hospital Research Institute di Houston, uno dei maggiori ricercatori al mondo nel campo della nanomedicina.

Fonte: Agi

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.