Bentornati capelli!

Diciamocelo, vanitosetti lo siamo un po’ tutti. Di certo non ne facciamo una malattia per qualche ruga o zampa di gallina, per qualche capello bianco di troppo o per qualche altro segno del tempo che passa. Eppure, se la scienza ci aiuta a rallentare un po’, non sfruttarla sarebbe proprio un peccato. In questo caso è uno studio americano che dà buone notizie a chi  lotta contro la caduta repentina dei capelli.

Un team medico della Columbia University – guidato dai professori Colin Jahoda e Angela Christiano – è riuscito per la prima volta a generare e trapiantare con successo nuovi follicoli di capelli umani, trovando una possibile cura contro la calvizie. Benché ci voglia ancora del tempo per testare appieno il metodo sperimentato, i ricercatori sono ottimisti.

In passato il trapianto di nuovi follicoli non aveva dato esito positivo, perché il tessuto prelevato dalle papille dermiche, una volta messo a coltura, si trasformava in normali cellule epidermiche. Gli studiosi quindi hanno quindi dedotto che si necessitava di un metodo affinché, come succede nei roditori, le papille dermiche si aggreghino spontaneamente producendo nuovi follicoli. I ricercatori hanno prelevato papille dermiche umane da sette donatori, le hanno clonate e coltivate in vitro in modo da formare strutture tridimensionali. Dopodiché li hanno trapiantati sperimentando in laboratorio. Il risultato? In cinque casi su sette il trapianto ha provocato la crescita di nuovi capelli e un’analisi del Dna ha confermato che si trattava di capelli umani corrispondenti al codice genetico dei donatori.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.