Il governo della Mauritania, al fine di salvaguardare ambiente e salute pubblica, ha messo al bando -dal 1 gennaio 2013 – la produzione, la commercializzazione e l’utilizzo dei sacchetti di plastica. Gli imballaggi di plastica qui non vengono raccolti, ma si disperdono nell’ambiente e vengono ingeriti da pesci e bestiame: l’80% dei bovini provenienti dalle campagne, che vengono macellati nella capitale Nouakchott, presenta importanti quantità di plastica nello stomaco.

Per evitare che la plastica entri nella catena alimentare, con conseguenze drammatiche per la salute della popolazione locale, i sacchetti di plastica vengono ora sostituiti da buste bio-degradabili di carta.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Fonte:  Il Cambiamento

 

Condividi su:
Avatar photo

BuoneNotizie.it

Dal 2001, BuoneNotizie.it raccoglie e pubblica notizie positive e costruttive per farti riscoprire il piacere di essere informati. Crea la tua dieta mediatica e scopri cos'è il giornalismo costruttivo.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici