Gioielli Maasai a Expo Milano 2015. Risultato di un progetto italiano che ha migliorato la vita di 200 donne del Nord della Tanzania

di 6 Luglio 2015Luglio 7th, 2015Sostenibilità

Il progetto di Istituto Oikos, avviato nel 2006 e diventato autosufficiente nel 2008 con il nome di Tanzania Maasai Women Art (Tmwa), ha contribuito a migliorare le condizioni di vita di 200 donne Maasai del villaggo di Mkuru, nel Nord della Tanzania, sostenendole nella costituzione di una cooperativa di produzione e vendita di gioielli artigianali in perline. Ogni gioiello creato secondo le antiche tradizioni Maasai rivisitate da Francesca Torri Soldini e dai giovani designer, è un viaggio immaginario attraverso i colori della savana. Il ricavato garantisce un reddito stabile per le donne che hanno potuto abbandonare attività illegali e dannose per l’ambiente e la salute: il taglio degli alberi per la produzione di carbonella.

Attiva la tua membership e ricevi buone notizie ogni settimana!Non perderti questa Offerta Limitata (solo per i primi 100)
  • Newsletter settimanale
  • Sconti sui prossimi eventi live
  • eBook gratuiti

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ISCRIVITI SUBITO ALLA NEWSLETTER e RICEVI L'ESTRATTO GRATUITO del primo libro mai scritto in Italia sul Giornalismo Costruttivo!