Sono arrivati a destinazione dopo un viaggio di 1000 chilometri. I 28 ibis eremita, partiti da Salisburgo lo scorso 22 agosto, sono atterrati a mezzogiorno nell'area di svernamento Wwf di Orbetello, completando la seconda migrazione guidata dall'uomo. Il progetto cofinanziato dall'Ue, Life+ 'Reason for Hope', ha l'obiettivo di reintrodurre in natura questa specie di uccelli, estinta in Europa allo stato selvatico da oltre 400 anni . . .

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.