L’iniziativa dei cinema all’aperto sta spopolando in tutta Italia, complici le temperature molto alte presenti nel Bel Paese. Da Roma a Bologna, il pubblico delle grandi occasioni si è riunito in diverse piazze, testimonianza di come la semplicità abbia fatto breccia nel cuore degli italiani. Nella Capitale, ad esempio, il Teatro Ettore Scola promette film fino al 31 agosto: proiettati dentro il Parco di Villa Borghese, dalle 21:30 di ogni giorno si potrà accedere gratuitamente alla visione di un lungometraggio.

A Torino e Bologna, d’altro canto, saranno l’Arena estiva del Museo Nazionale del Cinema e Piazza Maggiore a regalare pellicole ad appassionati e non. All’ombra della Mole, le programmazioni alla Cavallerizza Reale andranno avanti fino al 6 agosto 2023, mentre Sotto le stelle del cinema, nella città felsinea, si concluderà il 13 dello stesso mese. Alla luce dei numerosi progetti sparsi sul territorio, però, il collegamento con la sostenibilità sorge spontaneo. Appurata la bontà dell’iniziativa, per l’appunto, comprendere come i cinema all’aperto possano risultare alleati dell’ambiente potrebbe offrire ulteriori stimoli per diffonderne l’utilizzo.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Cinema all’aperto: i possibili miglioramenti

Il cinema all’aperto sostenibile rappresenta una possibilità importante per preservare l’ambiente e ridurre l’impatto ecologico delle attività umane sull’ecosistema. I cinema all’aperto tradizionali spesso utilizzano fonti di energia non rinnovabili, producono rifiuti e possono causare disturbi acustici e luminosi nell’ambiente circostante. Tuttavia, adottando pratiche sostenibili e tecnologie ecologiche, è possibile trasformare queste proiezioni in esperienze a basso impatto ambientale e promuovere un’azione concreta per la tutela del pianeta.

Uno dei dati significativi riguardanti l’impatto ambientale del cinema all’aperto è il traffico circostante. Limitare i trasporti privati verso gli eventi è essenziale per proteggere l’ambiente. Riducendo gli spostamenti in auto, si diminuiscono le emissioni di gas serra e l’inquinamento atmosferico, preservando la qualità dell’aria e il clima. Ciò aiuta anche a conservare la biodiversità e l’habitat naturale. Inoltre, favorisce l’uso di opzioni di trasporto sostenibili come biciclette o mezzi pubblici, riducendo l’impatto negativo sull’ecosistema. Limitando queste attività, si diffonde la consapevolezza ambientale e si incoraggia un comportamento rispettoso dell’ambiente, promuovendo un futuro più verde e sostenibile.

Un altro aspetto importante riguarda l’ottimizzazione dei rifiuti prodotti durante gli eventi all’aperto. Spesso, i cinema all’aperto generano grandi quantità di imballaggi monouso, come piatti, bicchieri e sacchetti per il cibo. Scegliere materiali biodegradabili o compostabili, oltre a promuovere il riciclaggio, può ridurre significativamente l’impatto ambientale e favorire uno stile di vita più sostenibile. Inoltre, incoraggiare gli spettatori a portare le proprie bottiglie d’acqua riutilizzabili e contenitori per il cibo può aiutare a limitare l’uso di plastica monouso.

Un’altra dinamica cruciale è l’illuminazione. L’utilizzo di illuminazione a basso consumo energetico o l’implementazione di tecnologie a LED con sensori di movimento può ridurre notevolmente il consumo energetico e ottimizzare l’uso della luce solo quando necessario. Inoltre, è importante ridurre l’inquinamento luminoso per preservare l’ambiente circostante e non disturbare la fauna locale, come ad esempio uccelli o animali notturni.

Cinema e sostenibilità

La promozione dell’educazione ambientale e della sensibilizzazione tra il pubblico è un aspetto fondamentale del cinema all’aperto sostenibile. Durante gli eventi, si potrebbero organizzare brevi presentazioni o proiezioni di documentari riguardanti tematiche ambientali e sostenibili, al fine di informare e ispirare le persone a intraprendere azioni per la protezione dell’ambiente.

Nel mondo, comunque, sono diverse le agenzie di cinema sostenibili impegnate a promuovere la sostenibilità ambientale nel settore. Una di queste è la “Green Film Shooting” in Germania, incentrata sul ridurre l’impatto ambientale durante la produzione dei film attraverso l’adozione di tecnologie e processi eco-friendly. Inoltre, ci sono festival del cinema che si concentrano sulla sostenibilità ambientale, come il “Green Film Festival” a Seoul, Corea del Sud, che presenta una selezione di film incentrati sulle questioni ambientali e promuove la sostenibilità durante l’intero evento.

In sintesi, il cinema all’aperto sostenibile potrebbe basarsi su pratiche e tecnologie eco-compatibili. Utilizzare proiettori a LED, adottare materiali biodegradabili, gestire in modo sostenibile il traffico e i trasporti, ottimizzare l’illuminazione e promuovere l’educazione ambientale sono solo alcuni dei miglioramenti che possono essere apportati per rendere queste esperienze cinematografiche all’aperto ecologiche e rispettose del pianeta.

Condividi su:
Avatar photo

Francesco Cretella

Innamorato della comunicazione in ogni sua forma, specialmente se cinematografica e sportiva. Scrivo per passione e ambizione, rifacendomi ai sei elementi più importanti dell'umanità: chi, cosa, quando, dove, come e perché.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici