Natasha Boyer, una mamma single, si è svegliata il 4 ottobre con un avviso di sfratto attaccato alla sua porta di casa. Aveva perso una settimana di lavoro durante il ricovero per la polmonite e quindi anche una settimana di stipendio. Uno stipendio perduto significava che non poteva permettersi di pagare l’affitto del mese. La 21enne, assistente manager di un locale della…

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.