Dopo il coronavirus per l’estate arriva il bonus vacanze 2020

 

Il bonus vacanze 2020 è stato introdotto dal “Decreto rilancio” del 19 maggio 2020 per dare respiro al turismo dopo il coronavirus. Il settore è sicuramente uno dei più colpiti dall’emergenza coronavirus. Lo scopo del bonus vacanze 2020 è quello di sostenere e rilanciale il settore turistico italiano. Un incentivo destinato agli italiani per viaggiare in Italia. Il bonus vacanze 2020, infatti, offre alle famiglie italiane un contributo fino a 500 € da usare per trascorrere una vacanza in alberghi, campeggi, villaggi turistici e B&B in Italia.

Come funziona e come ottenerlo

Il bonus vacanze può essere un’opportunità per i molti italiani, che a causa del coronavirus rischiano di dover rinunciare alle vacanze durante l’estate 2020. Sembra una buona iniziativa per il turismo italiano, che dà l’opportunità ai vacanzieri di viaggiare e scoprire l’Italia e ha lo scopo di risollevare un settore in forte crisi. Il bonus vacanze si potrà richiedere dal 1 luglio 2020 attraverso una app. Potrà essere applicato in un’unica soluzione al momento del pagamento del soggiorno presso le strutture turistiche italiane, attraverso un QR Code, scaricabile sullo smartphone. Lo sconto immediato sarà dell’80%, mentre il restante 20% sarà scaricabile come detrazione d’imposta in sede di dichiarazione dei redditi.

Criticità del bonus vacanze 2020

Il bonus vacanze 2020 sembra la soluzione ideale per il turismo e per la vacanze estive degli italiani. Molte però sono le criticità individuate. Infatti, il bonus vacanze, come spiegato dall’Agenzia delle Entrate, è destinato alle persone con reddito fino a 40.000 € e si potrà richiedere solo dal 1 luglio, quando molti avranno già prenotato le vacanze. Inoltre, la procedura per ottenerlo sembra troppo complicata e macchinosa. Richiede, infatti, una certificazione ISEE, un’identità digitale Spid o una Carta d’Identità elettronica e il bonus vacanza sarà solo digitale. Per chi non è particolarmente ferrato con la tecnologia, la procedura appare complessa. Il bonus potrà essere usato in un’unica soluzione e documentato da fatture e ricevute fiscali, dove sia presente il codice fiscale di chi usufruisce dell’agevolazione.

Dove usare il bonus vacanze 2020?

Il bonus vacanze 2020 sarà usufruibile presso alberghi, campeggi, villaggi turistici e B&B in Italia. Gli appartamenti turistici, che sono in netta ascesa nelle preferenze degli italiani ai tempi del coronavirus, ne sono esclusi. Inoltre, il bonus può essere richiesto solo attraverso la prenotazione presso strutture, tour operator e agenzie di viaggio, mentre non può essere utilizzato se la prenotazione avviene attraverso le piattaforme digitali. Questo è un grande limite del bonus, in un’epoca in cui le prenotazioni sui portali turistici sono all’ordine del giorno. Infatti, le grandi piattaforme hanno manifestato più volte il loro disappunto, evidenziando come questa modalità penalizzi notevolmente gli utenti. Il problema più grande sembra però essere nelle strutture ricettive. Poche saranno quelle che lo accettano. Gli hotel ritengono più efficace proporre sconti immediati, che hanno la doppia funzione di promuovere la struttura e offrire pacchetti vacanza personalizzati con una riduzione dei prezzi.

Una boccata d’ossigeno per l’estate 2020

Il bonus vacanze 2020 sicuramente non è la cura perfetta per il turismo e per l’estate degli italiani. Rappresenta, però, una possibilità da non sottovalutare. Probabilmente darà un piccolo aiuto a tutte quelle persone che con il coronavirus pensavano di non poter fare le ferie estive. Per Federalberghi lo chiederà il 51% degli italiani. Alcune regioni, come l’Emilia Romagna, hanno già più di 400 strutture che aderiscono all’iniziativa e, per agevolare i turisti, hanno creato su infoalberghi.com una sezione con i nomi degli alberghi che accettano il bonus vacanze. L’iniziativa ha anche il pregio di aver stimolato gli hotel a proporre sconti personalizzati e a calmierare i prezzi, per poter attirare gli italiani. Quindi, anche se non mancano le criticità, il bonus vacanze può comunque rappresentare un nuovo inizio, un modo per incentivare il turismo “dell’Italia che esplora l’Italia”.

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.