Dal Ceatec Japan 2008 tante novità

Tante le novità presentate al Ceatec Japan 2008 nel campo dei cellulari multifunzione: tra gli altri sono stati presentati il telefonino che apre e mette in moto l’automobile e quello che vede dove l’occhio umano non riesce a vedere (ad esempio dall’altra parte di una parete). Il primo dispositivo, frutto della collaborazione tra Nissan, Sharp e Ntt Docomo, si basa sulla tecnologia ‘intelligent key system’ e sfrutta le potenzialità della tecnologia di comunicazione wireless bidirezionale per diventare una vera e propria chiave elettronica. Secondo Nissan, in Giappone sono state vendute circa 950 mila auto che utilizzano questa soluzione (anche se il debutto sul mercato di questi cellulari-key, di cui non sono ancora stati svelati prezzo e caratteristiche tecniche, è previsto in Giappone per il prossimo aprile). L’altra interessante novità presentata al Ceatec è il cellulare che vede ovunque, anche dietro le pareti: si tratta di un apparecchio dotato del Real Space See-through Mobile, un sistema presentato dal settore Ricerca e Sviluppo di KDDI e realizzato in collaborazione con l’Università di Tokyo. Il prototipo sfrutta la presenza di sensori GPS e, in questo modo, sarebbe in grado di autolocalizzarsi in un qualunque ambiente e di proporre sul display un resoconto dettagliato di ciò che lo circonda entro un determinato raggio d’azione. L’apparecchio sembra in grado anche di rilevare le calorie bruciate dall’utente che lo utilizza mentre cammina e corre e può fungere da microfono wireless grazie al Bluetooth. Negli stand del Ceatec Japan 2008 le novità comunque non finiscono mai. Tra gli strumenti più originali i telefoni musicali realizzati da Yamaha (uno con forma di un pianoforte, uno con le corde di una chitarra) che si possono suonare come se fossero strumenti. Il mondo è sempre più tecnologico…

Lascia un commento