Rio+20: Padiglione Italia all’insegna della sostenibilità

By 21 Giugno 2012 Ambiente

Canne di bambù che nascondono pannelli fotovoltaici; materiali antichi e naturali uniti a tecnologia contemporanea per favorire ecosostenibilità e tutela dell’ambiente. L’Italia è approdata in Brasile a Rio+20, il Summit dello Sviluppo Sostenibile, in corso fino a domani, con un progetto veramente interessante per il proprio padiglione, curato da Archea, tra i più importanti studi di architettura italiani. Per dimostrare come l’Italia in tema di creatività e ricerca non sia seconda a nessuno.

Una struttura essenziale, che nasconde un’attenta progettazione durata mesi, in cui si uniscono l’utilizzo di materiali semplici, riciclati e tecnologie sofisticatissime. Questo il Padiglione Italia a Rio de Janeiro, dove in questi giorni è in corso il Summit dello Sviluppo Sostenibile.

L’edificio, di circa 1.000 mq, è stato allestito all’interno del Parque dos Atletas e serve a ricevere i rappresentati dei governi internazionali e delle più importanti aziende che partecipano all’evento.

Proprio per essere coerenti con il tema dell’evento, tutti i rivestimenti, gli arredi, gli espositori e gli elementi di supporto sono stati progettati per rispondere ai criteri di ecosostenibilità.

Così si giustifica la scelta delle canne di bambù per il fronte dell’edificio che nascondono, sul retro, una serie di pannelli fotovoltaici in grado di produrre la quantità sufficiente di energia per quasi tutte le attività che si svolgono nel padiglione nelle ore diurne.

Anche l’interno è una piacevole sorpresa, quasi interamente realizzato in cartone e materiali riciclabili. E per non scordarsi mai del luogo dove ci si trova, e dell’importanza dei temi che vi si dibattono,  tutta la superficie calpestabile è stata rivestita con una gigantografia dell’immagine satellitare del Rio delle Amazzoni.

Un progetto interessante che dimostra che anche utilizzando materiali naturali, riciclati ed ecosostenibili si possa raggiungere equilibrio, giusta funzionalità e razionalità degli spazi e originalità.

Il padiglione accoglie una reception e l’area conferenze. Qui, oltre a tenersi incontri ed eventi seminariali che pongono come tema fondamentale l’eccellenza del Made in Italy, sono in corso tre mostre legate al tema della sostenibilità urbana e ambientale.

Il padiglione è stato progettato da Archea Brasil con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, in collaborazione con Forum Des Americas.

 

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.