Trapani, arrestato imprenditore edile per associazione mafio

di 26 Giugno 2008Marzo 5th, 2017Attualità

Agenti della squadra mobile di Trapani hanno arrestato lo scorso 26 giugno, Salvatore Di Girolamo, un imprenditore edile di 49 anni per associazione mafiosa, corruzione aggravata e turbativa d’asta pubblica. Secondo quanto emerso da intercettazioni e dichiarazioni di collaboratori di giustizia, l’arrestato si era accreditato come imprenditore affidabile per le famiglie mafiose del trapanese, rette dal latitante Matteo Messina Denaro. In cambio dell’appoggio di Cosa Nostra l’imprenditore garantiva un pagamento del 10% nei lavori delle gare aggiudicate corrompendo funzionari pubblici. L’ordinanza di custodia cautelare e’ stata emessa dal gip del tribunale di Palermo su richiesta del procuratore aggiunto Roberto Scarpinato e del sostituto della Direzione distrettuale antimafia, Roberto Piscitello. L’indagine, che ha portato all’arresto, rientra in un progetto investigativo che tra il 2002 e il 2005 ha permesso di monitorare la realta’ mafiosa del territorio di Marsala, in provincia di Trapani e le importanti infiltrazioni di Cosa nostra nel tessuto produttivo e nelle istituzioni locali di tutta la Sicilia Occidentale.

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillanti e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.