Il governo del Myanmar (ex Birmania) ha annunciato di aver trovato un accordo con alcuni paesi creditori (Stati Uniti, Giappone e numerosi Paesi europei) per l’annullamento della metà del suo debito estero. Il Paese asiatico è stato  sollevato - in modo particolare - di 3 miliardi di dollari da parte del Giappone e di 534 milioni da parte della Norvegia.

Fonte:  Valori . . .

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.