Bill Gates e coronavirus: alcune lezioni per il futuro

Bill Gates e coronavirus: alcune lezioni per il futuro. Ci sono alcuni accorgimenti per contrastare l'inizio della pandemia: ne ha parlato Bill Gates 

Ci sono alcuni accorgimenti per contrastare l’inizio della pandemia: ne ha parlato Bill Gates

Si è parlato molto di Bill Gates e coronavirus. In tempi non sospetti, Bill Gates con la sua “profezia” ci aveva già anticipato quale sarebbe stata la prossima sfida per cui avremmo dovuto attrezzarci per tempo. Utilizziamo il termine profezia tra virgolette in quanto durante il TED Talk del 2015 Bill Gates ha comunicato le preoccupazioni che attanagliavano gli scienziati da anni. Perciò, non si tratta in realtà di una profezia vera e propria ma di un’analisi che gli scienziati avevano già fatto da tempo sui virus. Comunque, la sfida di cui parla Bill Gates nel video non è una guerra nucleare, nè alcun altro tipo di conflitto. Bensì «un virus altamente contagioso», stando alle sue parole.

Gli ingredienti “segreti” per evitare la pandemia

In questo suo intervento, Bill Gates ha commentato gli elementi con cui nel 2014 siamo riusciti a evitare una pandemia, quella volta di Ebola. Secondo il fondatore della Microsoft, si tratta dell’altruismo degli operatori sanitari e di un bel po’ di fortuna. Onde evitare di essere dipendenti da quest’ultima che, come si sa, per sua natura è volubile e imprevedibile, sono necessari altri elementi che dipendono non dall’esterno, ma da noi. Primi fra tutti la realizzazione di piani d’azione, la preparazione dei medici e degli infermieri e l’investimento sui vaccini. A suo avviso, è necessaria la creazione di un gruppo di esperti competenti ad affrontare il virus. L’obiettivo è intervenire in maniera tempestiva al momento della nascita di un focolaio. In questo modo lo si può circoscrivere evitando che si possa trasformare in una pandemia.

Leggi anche: Ecco la nascita della bufala sul complotto di Bill Gates sul coronavirus

Quello che è mancato al tempo dell’Ebola e, col senno del poi, anche in questo periodo di pandemia, è stata la mancanza di un sistema di contrasto alla diffusione del virus. In poche parole, è mancato un team di epidemiologi pronti per recarsi sul focolaio per analizare la malattia, come succede invece nei film di Hollywood. Secondo la “profezia” di Bill Gates sul coronavirus, è necessario creare un sistema sanitario globale. Per fare questo, bisognerebbe iniziare dai Paesi più poveri, creando lì efficenti sistemi sanitari. Infine, sarebbe opportuno effettuare delle simulazioni sui patogeni, in modo da capire il loro comportamento.

Ecco, dunque, il suo intervento in cui ha spiegato cosa avremmo potuto fare per fronteggiare al meglio questa pandemia e cosa potremmo imparare per il presente e il futuro!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.