Prestiti personali veloci: erogazione in 2 o 3 giorni

di 1 Novembre 2013Economia

Esistono prestiti personali veloci per lavoratori dipendenti e pensionati, ma anche per autonomi e professionisti. Possibile anche la cessione del quinto.

Chi necessita liquidità in tempi brevi può rivolgersi ad una banca o finanziaria, non prima però di aver provveduto ad informarsi sui prestiti personali disponibili, la formula di cessione del quinto, i finanziamenti Inpdap o qualunque tipologia di credito sia più adatta alle proprie esigenze.

Un’operazione necessaria, dal momento che esistono tipi di prestiti sul mercato, comprese diverse soluzioni per i disoccupati, come spiega questo articolo.

Da oggi però c’è una novità, i prestiti personali veloci. Questi finanziamenti hanno la particolarità di erogare le somme richieste entro 24 o al massimo 48 ore.

La categoria dei prestiti veloci include la cessione del quinto con delega, i prestiti personali, quelli per i lavoratori dipendenti e pensionati e, infine, quelli indirizzati ad autonomi e liberi professionisti. Come qualsiasi altro finanziamento, per richiederli è consigliabile prima di tutto effettuare online un confronto dei preventivi dei vari istituti, come ad esempio la finanziaria Agos Ducato e Findomestic.

La richiesta di credito è ovviamente soggetta alla valutazione da parte della banca o finanziaria, che verificherà l’affidabilità creditizia del richiedente. I tempi di attesa per l’erogazione delle somme sono di 2 o 3 giorni, a seconda anche degli importi di cui si fa richiesta.

Si possono ottenere anche prestiti veloci con la cessione del quinto. In questo caso la procedura è più lungo (in media sui 20 giorni) ma comunque inferiore a quella normalmente prevista. Per ottimizzare i tempi si può comunque comunicare all’istituto erogante che si necessita di un anticipo, che può coprire anche fino all’80% del totale del prestito. Gli interessati che vogliono farne domanda dovranno presentare l’ultima busta paga e l’ultimo CUD.

I lavoratori dipendenti e pensionati possono chiedere prestiti veloci anche senza cessione del quinto. La presentazione della domanda è vincolata al possesso di determinate garanzie, che variano anche in funzione della categoria professionale del richiedente. Non percependo più lo stipendio, i pensionati possono fare richiesta per i prestiti con delega se non vogliono la cessione del quinto.

Esistono soluzioni creditizie anche per i lavoratori autonomi e liberi professionisti. In quanto sprovvisti di busta paga, a loro si consiglia di richiedere i prestiti personali veloci. Proprio per questo motivo le tempistiche potrebbero inevitabilmente rallentarsi.

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

Un Commento

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.