Disabile inventa sedia a rotelle ad energia solare

di 2 Dicembre 2010Ottobre 23rd, 2020Innovazione, Magazine

Haidar Taleb, 47enne cittadino degli Emirati Arabi Uniti e affetto da poliomielite dall’età di quattro anni, ha progettato e realizzato una sedia a rotelle che può raggiungere una velocità massima di 15-20 km/h, alimentata da 4 pannelli fotovoltaici rotanti e dotata di batterie che, in assenza di sole, ne garantiscono l’autonomia fino a 6 ore. 

Per poter utilizzare la carrozzina non si dovranno più aspettare lunghe ore per ricaricare le batterie, poiché, una volta esposta al sole, la sedia si muove automaticamente. Non sarà più necessario, quindi, restare vicino a luoghi che abbiano facile accesso all’energia elettrica, ma ci si potrà spostare liberamente ed avere una migliore qualità della vita. Inoltre, i pannelli fotovoltaici sono sistemati in modo tale da fare anche ombra all’utente e garantirgli il massimo comfort.

All’inizio di quest’anno Haidar aveva presentato la sua invenzione allo YEFL (Young Future Energy Leaders), un programma di sviluppo dedicato ai giovani professionisti – sia cittadini degli EAU che stranieri – attivi nel campo delle energie rinnovabili e della sostenibilità, che si svolge all’interno del WFES (World Future Energy Summit). Dopo la presentazione del prototipo, la Masdar – azienda leader nello sviluppo delle energie rinnovabili e organizzatrice dello YFEL – ha deciso di sponsorizzare la sedia a rotelle fotovoltaica. Una volta perfezionata la sua invenzione, lo scorso 11 novembre Haidar ha deciso di percorrere la distanza di 130 km che separa Masdar City da Sharjah per testarne l’affidabilità, assistito dalla moglie e da un team di sei persone. Il viaggio è durato ben 14 ore, dalle sei del mattino alle otto di sera, facendo entrare l’impresa nel Guinness dei primati per aver percorso in un solo giorno la più lunga distanza su una sedia a rotelle.

Sull’onda del primo successo, Haidar ha organizzato un secondo ambizioso viaggio di circa 200 miglia (oltre 350 km) attraverso i sette emirati. La nuova impresa, sponsorizzata questa volta dalla Masdar e dal governo degli EAU, è cominciata a Fujairah il 22 novembre scorso e si concluderà ad Abu Dhabi il 2 dicembre 2010 in occasione della Festa Nazionale. L’ambiziosa sfida di Haidar durerà 11 giorni e farà tappa in scuole, università e centri per disabili, con lo scopo di diffondere il suo messaggio di speranza: “Tutti insieme possiamo dimostrare ai diversamente abili che realizzare i propri sogni non è impossibile. Voglio lanciare un messaggio alla comunità dei disabili: non esistono ostacoli. Qualunque cosa si pensi, la si può fare.” ha detto Haidan. “L’anno scorso, quando ho pensato di realizzare una sedia a rotelle ad energia solare, poche settimane dopo stavo già cercando i vari pezzi e un anno dopo sono qui. Mi sono detto: se Dio ci dà il sole, perché non usarlo per una carrozzina?”

Dal quel momento Haidar ha fatto molta strada, in tutti i sensi, ed è molto ottimista: entro il 2 dicembre prevede di battere il record mondiale di distanza percorsa su una sedia a rotelle da lui stabilito pochi giorni fa e a gennaio tornerà alla prossima edizione dello YEFL 2011, ma stavolta come relatore. “Il mio sogno è di vedere qui nel mio paese una fabbrica di sedie a rotelle fotovoltaiche, sia per il mercato interno che per l’esportazione” ha dichiarato Haidar “Ma ciò che mi sta veramente a cuore è fare qualcosa per i disabili mentali, perché per loro è difficilissimo trovare un lavoro”.

Per approfondire:  www.bewithhaidar.com

UNISCITI A NOIScopri finalmente come informarti senza allarmismo, titoli strillati e fake news!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.