Medio Oriente: una luce di speranza

By 8 Settembre 2011 Magazine, Storie

L’inglese Richard Martin, titolare di uno studio di marketing e pubblicità, è il fondatore di “Children of Peace”, organizzazione no profit – non politicizzata e non schierata, multireligiosa e multiculturale – che ha lo scopo di promuovere la nascita di relazioni di amicizia e fiducia reciproca tra i bambini di Israele e Palestina, nonché tra le rispettive comunità. La caratteristica che contraddistingue “Children of Peace” è prendersi cura (attraverso programmi educativi, linguistici, sanitari e sportivi) di tutti i bambini di età compresa tra i 4 e i 17 anni che vivono in Israele e Palestina, senza alcuna distinzione di nazionalità, fede, etnia, cultura e sesso.

L’idea che sta alla base del progetto è offrire alle comunità locali un approccio completamente nuovo alla risoluzione del conflitto mediorientale: se i bambini drusi, ebrei, musulmani, beduini e cristiani imparano sin dalla più tenera età a conoscersi, studiare e giocare insieme, non vengono toccati da diffidenza, pregiudizio e paura, e possono interrompere la spirale di violenza e rassegnazione degli adulti, in favore di una futura coesistenza pacifica, equa e solidale.

Children of Peace "Friendship Project"

“Children of Peace”, che ha sede legale in Inghilterra, è stato fondato nel 2005 da Martin e dalla moglie, dopo che un attentatore suicida attaccò un bar di Tel Aviv, che era di proprietà di due amici di Martin, un israeliano e un palestinese. L’attentatore si era seduto vicino ad un gruppo di madri con il loro bambini e si era fatto esplodere. Le vittime dimenticate del conflitto in Medio Oriente sono proprio i bambini: molti di loro vivono in zone di guerra e sono …..

Continua a leggere questa storia su Shinynote.com in collaborazione con BuoneNotizie.it*
Laura Pavesi

About Laura Pavesi

No Comments

  • Archimandrita Padre Makarios ha detto:

    Sonno un archimandrita della Chiessa di Grecia,vivo nel Sacro Monastero della Madre di Dio di Paleokastritsa T.K.40083 Corfù GR
    Ho 77 anni e parlo,leggo e scribo magari anche piu menno le lingue latinne,italiano,spagnolo,portoguesse e francesse. La mia specialità e statta sempre il diàlogo ecumènico nel senzo della unità delle Chiesse cristiane e il dialogo intereligiosso e IL DIALOGO CON TUTTI GLI UOMINI cossi comme voi siete empegnatti.Comincio per pregare da domani nella celebrazionne della nostra Divina Liturgia e metendo a pregare migliaia de amici che faranno lo stesso per il vostro lavoro che e senzaltro da Dio,Eloin ,Adonai,Alah ,Ο Κιριος PADRE SEMPRE “LO STESSO” de noi tutti. Doppo se posso essere utile en qualque altro fatemelo sapere.Potete vedere qualche profilo mio en internet comme :Archimandrita Marianos ,ce anche un mio articolo sul ecumenismo facile de trovare ……Dio benedica il vostro fantàstico e importantìssimo lavoro e empegno per LA PACE EN LA CITTA DELLA PACE “GERUSALEMME ” E NEI DUE PAESSI CHE CI SARANNO E SENZA NESSUN DUBBIO ADESSO O DOPPO “CONDANATTI A VIVERE FRATERNALMENTE IN SANTA PACE” PERDONANDOSSE A VICENDA LE MUTUE OFFESSE E FERITE CHE NULLA POSSONNO APORTARE ALLA CAUSA ULTIMA : que i bambini drussi,musulmani schiiti ,suffitti,popolo della Alianza (alianza sempre vigente che non entra en contradizionne con la nuova alianza,e unna alianza unica , la primma e PRIVILEGIATA DE ELOIN CON IL SUO POPOLO IL SANTO POPOLO DI ISRAELE ) Enamorado comme sonno dei salmi suffi vorrei un giorno conoscere un vero suffi in personna non solo leggere e pregare i salmi gia che so che con lui anche preghiammo lo stesso Dio padre Misericordioso + Αρχιμανδριτις Μακαριος Γειστ Κερκυρας , Ελλας – Corfù Grecia

  • Archimandrita Padre Makarios ha detto:

    Volevo finire dicendo que i bambini de tutte le ednie,en quella Terra Santa per le tre religionni abrahamiche e monoteiste possano en breve giocare assieme senza paure ne rancori ne odio generatto dei adulti incapaci de perdono quindi di amore……padre Makarios

  • Laura Pavesi ha detto:

    Padre Makario,
    grazie per la testimonianza e per le belle parole che ha scritto. I bambini sono il nostro futuro e la nostra speranza: la pace e riconciliazione in Medio Oriente sono possibili e vicine solo attraverso loro. Le auguro una buona settimana.

  • Alejandro Evaristo Geist ha detto:

    Me sonno sbatutto di nuovo con questo tema,proprio oggi en che sonno preoccupato e in preghiera per quello che possa adesso succedere in Libia,dove al avviso di tanti tutto sia finito nel modo migliore.Se veramente se comincia con la Sharia sta tutto perso,speriamo che no.Quella legge islamica interpretata nel senso negativo po soltanto peggiorare le cosse cossi come in un certo modo e successo in Afganistan e anche in Irak per lasciar perdere i peccati del passato come Iran e non solo.Preghiamo un po per che nelle condizioni precarie in che se trova la Libia e non solo per arrivare alla democrazia e alla liberazione delle donne manca ancora un pò.Speriamo nel Signore,padre Makarios

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.