Le donne coraggiose di Lamezia Terme

By 19 Novembre 2011 Magazine, Storie

Hanno provato a fermarle più volte attraverso furti, atti vandalici e intimidazioni di stampo mafioso, ma le donne che dirigono e lavorano nella cooperativa sociale “Le Agricole” di Lamezia Terme hanno deciso di non arrendersi. La cooperativa, nata nel 2008 e presieduta da Rita Barbuto (nella foto), è costituita da una ventina di donne coraggiose, la maggior parte delle quali proviene da situazioni difficili: disabili, ragazze madri, rom, vittime di violenza familiare. Scopo de “Le Agricole” non è solo produrre e vendere frutta e verdura, ma trovare dignità e riscatto sociale nel lavoro.


La realtà calabrese in cui operano queste donne non è facile
. Parecchie volte la cooperativa è stata oggetto di atti vandalici – in particolare nell’anno 2010 – spesso perpetrati con mentalità e sistemi mafiosi: gli ortaggi vengono rubati, le nuove piantine sradicate, le strutture danneggiate. Eppure, “Le Agricole” non si lasciano intimorire e continuano a coltivare un terreno di tre ettari, che produce ortaggi e grano biologici, poi venduti attraverso un gruppo di acquisto solidale – per le persone anziane o disabili, invece, è previsto un servizio di consegna a domicilio.


L’idea della cooperativa agricola nasce quando la Comunità Progetto Sud (attiva in Calabria dal 1976 per aiutare disabili e tossicodipendenti) e l’Associazione Mago Merlino (che accoglie e assiste le ragazze madri) decidono di …..
 

 


Continua a leggere questa storia su
Shinynote.com   in collaborazione con BuoneNotizie.it*

No Comments

Leave a Reply