Da giornalista ad imprenditrice sociale grazie ad un sogno nel cassetto: rendere la sua città, Milano, a “misura di famiglia”. Dopo la maternità, Carlotta Jesi (nella foto) si è presto resa conto, viaggiando – per lavoro e non – con figli piccoli al seguito, che “essere famiglia” all’estero è generalmente più semplice che sul territorio nazionale. Oltre confine, spesso è molto più facile muoversi, cenare e divertirsi anche con bambini molto piccoli, perché esiste una maggiore accoglienza verso le famiglie. Ed ha deciso che voleva contribuire a rendere Milano, la sua città, migliore in questo senso.

Proprio da qui, infatti, scatta la molla per l’idea d’impresa di Carlotta: e se, invece di raccontare semplicemente – in qualità di giornalista – le esperienze “family-friendly” di tutta Europa, si provasse a realizzarle nella propria città? ”Da giornalista, mi sono occupata a lungo di imprenditoria sociale nella redazione di “Vita”, ha dichiarato Carlotta, “poi ho capito che volevo diventare io stessa un’imprenditrice sociale”.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

 E così nel 2008 nasce Radiomamma, “community” formata da mamme e papà, il cui obiettivo è proprio quello di “stanare” la Milano che promuove concretamente la cultura dell’accoglienza alle famiglie e ai bambini …..

Continua a leggere questa storia su Shinynote.com  in collaborazione con BuoneNotizie.it*

 

Condividi su:
Avatar photo

Laura Pavesi

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici