“Madre coraggio” adotta i 6 figli dell’amica scomparsa

By 25 Gennaio 2012 Magazine, Storie

Julie JonesJulie Jones, una donna inglese residente nella Contea di Cambridge e già madre di 3 figli, ha deciso di adottare altri 6 ragazzi: i figli della sua migliore amica, Caroline Atkin, morta prematuramente di cancro.

A Caroline Atkin, nella primavera del 2009, era stato diagnosticato un tumore inoperabile al cervello che, secondo i medici, le avrebbe lasciato al massimo un anno di vita. La sua già grave situazione peggiorò ulteriormente quando, all’inizio del 2010, Caroline perse improvvisamente il marito David a causa di un’emorragia cerebrale. A quel punto Caroline, molto preoccupata per il futuro dei figli – due femmine e quattro maschi – chiese aiuto a Julie Jones, la sua migliore amica fin dai tempi delle medie.

Caroline chiese a Julie di adottare e prendersi cura dei suoi bambini dopo la sua morte e Julie accettò senza esitazioni. Julie, che era già madrina di alcuni dei figli di Caroline, promise all’amica che non li avrebbe abbandonati in nessun caso. Alla scomparsa di Caroline, nonostante fosse una madre single con 3 figli da mantenere, avesse un lavoro a tempo pieno e un reddito modesto, Julie ha mantenuto la promessa e ha portato i ragazzi a casa sua, chiedendo al Comune una speciale autorizzazione ad ampliare la volumetria della propria abitazione.

“Caroline scrisse nel testamento che voleva che io diventassi tutore legale dei suoi figli, in modo che nessuno potesse allontanarli o separarli” ha dichiarato Julie alla stampa. “Di lei ho dei ricordi bellissimi. Siamo diventate amiche sin dal giorno in cui…


Continua a leggere questa storia su  Shinynote.com  in collaborazione con BuoneNotizie.it*

 

2 Comments

  • davorin ha detto:

    Complimenti, un gesto bellissimo. Spero per te e i tuoi bimbi di vivere e crescere felici e contenti…
    Comunque una domanda mi viene da farti: ce la farai a mantenerli e con quali risorse?
    Auguri

    P.S. Qui in italia un dipendente quasi non si mantiene nemmeno da solo.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.