Daniele è stato un bambino molto, molto speciale. Un angelo passato per insegnare qualcosa al mondo: aiutare gli altri. La malattia, l’Hiv, l’ha portato via, ma solo fisicamente, nel 1999. Ma tutto ciò che Daniele ha vissuto è stato straordinario: dall’incontro con Madre Teresa di Calcutta, suo idolo ed esempio da seguire, alla vicinanza di Renato Zero. Voleva diventare famoso, Daniele, per poter essere utile agli altri. E il suo sogno si è avverato.

Questo contenuto è riservato agli iscritti!
Vuoi stare subito meglio leggendo buone notizie?

Gratis

0.00

Accesso gratuito

  • Accesso ai contenuti standard di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Registrati gratis ora!

AbbonamentoSe vuoi fare la differenza

4.97

al mese

  • Accesso a tutti i contenuti di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Abbonati subito