Entro il 2020, l’eolico potrebbe fornire fino al 12% dell'energia elettrica mondiale (cinque volte di più della quota attuale), creare 1,4 milioni di nuovi posti di lavoro e ridurre le emissioni di CO2 di oltre 1,5 miliardi di tonnellate l'anno. E se la prospettiva si allunga al 2030, le previsioni attribuiscono all’energia del vento oltre il 20% della fornitura mondiale di elettricità. I dati sono contenuti nel Global Wind Energy Outlook (GWEO), pubblicato alcuni giorni fa da Greenpeace International e Global Wind Energy Council.

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.