Un piercing alla lingua per guidare sedia a rotelle e usare il pc

Un piercing sulla lingua si trasforma in un concreto aiuto, per le persone paralizzate, per guidare la carrozzella elettrica, usare il pc e (in futuro) accendere luci e tv. Questo dispositivo sperimentale, chiamato Tongue Drive, è stato messo a  punto da un team di ricercatori di Atlanta e Chicago come alternativa ad una delle tecnologie assistive più utilizzate chiamato sip-e-puff, che prevede l’utilizzo di una cannuccia.

I ricercatori americani hanno testato il sistema su 11 persone paralizzate dal collo in giù e, dai risultati, è emerso che i pazienti hanno rapidamente imparato ad utilizzare il dispositivo inserito nella lingua per pilotare le loro sedie a rotelle attraverso un percorso ad ostacoli, e sono stati anche in grado di utilizzare un computer. “Usando la lingua, i pazienti che operano con le loro sedie a rotelle vanno un po’ più veloci ma altrettanto accuratamente – e, in media, hanno eseguito circa tre volte meglio le simulazioni“, ha detto il ricercatore Maysam Ghovanloo, direttore del Georgia Tech University che ha guidato il team di ricercatori. “La maggior parte delle persone con lesioni del midollo spinale,  o malattie neurologiche che sono paralizzate, sono ancora in grado di muovere la lingua – ha aggiunto Ghovanloo – “il dispositivo è discreto, facile da usare e flessibile né richiede particolare concentrazione”.

E’ davvero potente perché è così intuitivo” ha detto Jason DiSanto, trentanovenne, che è stato tra i primi pazienti, con lesioni al midollo spinale, a provare il sistema.

La ricerca, riportata sulla rivista Science Translational Medicine, è un primo passo che ha permesso l’uso del dispositivo all’interno dei laboratori: ora stanno proseguendo gli studi affinché il prossimo passo sia la messa in commercio.

Leave a Reply