Giocare all'aperto. Divertimento ludico e sportivo per bambini e adolescenti. 

"Mamma, posso uscire un po’ all’aperto?" Chissà in quante saranno state bombardate da questa domanda alla quale erano costrette a rispondere "no". Finalmente, però, è arrivato il tempo del "sì" e i giochi all’aperto dopo il Covid, pensati per quest'estate da animatori di feste e sportivi sono davvero tanti dopo i tre mesi di lockdown (scopri qual è il vero significato di lockdown).

Perché sono importanti i giochi all'aperto?

Secondo una ricerca realizzata da Ipsos per Save the Children e Gruppo Mondelēz, che ha coinvolto bambini, genitori, pediatri e nutrizionisti, giocare all'aperto produce una serie di effetti positivi e costruttivi nella vita di un bambino e di un ragazzo: combatte le malattie, facilita la fiducia in sé stessi e la socializzazione spontanea, sviluppa creatività e senso ecologico, aumenta il problem solving e migliora il buon umore. 

Oggi si sono riscoperti giochi individuali e in squadre per piccoli e adolescenti, che si adattano perfettamente anche alle normative di sicurezza vigente. Andiamo a vedere quali.

Giochi all'aperto, dai classici ai più creativi

I primi ad essere riscoperti sono i giochi all'aperto del passato. Uno su tutti è la bandiera pazza, una variante del classico gioco del fazzoletto. L'animatore, che tiene il fazzoletto, chiama un numero e i due giocatori delle squadre opposte che hanno quel numero, devono correre a prenderlo. Fin qui tutto semplice. La bandiera però diventa pazza . . .

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.