Acquisti online più sostenibili: la risposta giusta alla pandemia
 

Il lockdown ha nettamente cambiato le abitudini dei consumatori finali che, negli ultimi tre mesi, hanno dovuto adeguarsi agli acquisti online tout court. Quello che però è risultato – giocoforza – un dovere da rispettare, e che ha contribuito al rarefarsi della pandemia, si è dimostrato – nel versante ambientale – un mostro a tre teste coi nomi di inquinamento atmosferico, consumo di materiali non riciclabili e aumento della plastica.

Il fenomeno del panic buying, cioè l’acquisto compulsivo di beni . . .

Questo contenuto è riservato agli iscritti!
Vuoi stare subito meglio leggendo buone notizie?

Gratis

0.00

Accesso gratuito

  • Accesso ai contenuti standard di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Registrati gratis ora!

AbbonamentoSe vuoi fare la differenza

4.97

al mese

  • Accesso a tutti i contenuti di BuoneNotizie.it
  • eBook integrale “Giornalismo Costruttivo
  • eBook “Quello che i media non ti hanno mai raccontato
  • Newsletter settimanale con le migliori buone notizie
  • SCONTO per i prossimi eventi LIVE

Abbonati subito