Sostenibilità

Aziende e istituzioni unite per la sostenibilità ambientale

Si aprirà mercoledì 1 aprile alle ore 10.00 Ecopolis, il summit internazionale dedicato al tema della città, dell’ambiente urbano e della sostenibilità. In programma presso la Fiera di Roma fino a venerdì 3, Ecopolis nasce per promuovere una riflessione sulle tematiche verdi più attuali, attraverso il ‘fil rouge’ della gestione ambientale delle città che, se da un lato rappresentano la maggiore fonte di impatto per l’ambiente, dall’altro possono contenere la soluzione a questi problemi. Ecopolis vuole essere il luogo in cui interrogarsi sulle modalità attraverso cui governare questi fenomeni, per costruire un futuro adeguato alle aspettative di miglioramento della qualità della vita. Ispirandosi alla Dichiarazione delle Città Verdi (Giornata Mondiale dell’Ambiente – San Francisco 2005), il salone ‘farà il punto’ sullo stato dell’arte in sette settori strategici: energia, rifiuti, mobilità, acqua, natura urbana, urban design, salubrità ambientale. Un ricco calendario di convegni, conferenze e appuntamenti paralleli, ai quali prenderanno parte opinion leader mondiali, presenteranno studi e ricerche sulle diverse tematiche di dibattito. Si partirà l’1 aprile con la presentazione del V Rapporto annuale sull’ambiente urbano, promosso dal Sistema delle Agenzie per l’Ambiente ISPRA/ARPA/APPA, a cui seguirà nel pomeriggio il convegno “Città del futuro”. Altrettanto intenso il dibattito della seconda giornata, con il convegno “L’energia delle città”, promosso con il contributo della Regione Lazio, per fare il punto sul risparmio energico e l’utilizzo di energie rinnovabili (solare diretta, energia idrica, eolica ed energia derivante dalle biomasse). Al pomeriggio, il ricercatore Richard Pluntz presenterà lo studio condotto per la Columbia University sul tema dei cambiamenti climatici e avvierà il dibattito sulle nuove emergenze, dal punto di vista sociale, architettonico, sanitario, che devono guidare la pianificazione urbana. Il 3 aprile, infine, l’attenzione si sposterà verso tematiche più strettamente economiche per . . .

Registrati gratis per continuare a leggere questo articolo...

Registrati gratis ora!

L’informazione può essere pericolosa

Per questo al giornalismo della paura, preferiamo quello delle soluzioni.