L’importanza di un’estate sostenibile risiede nel combattere l’inquinamento che minaccia l’ambiente. Durante questa stagione, l’inquinamento atmosferico e idrico aumenta a causa delle attività umane come il trasporto e il turismo. Le emissioni di gas serra contribuiscono al cambiamento climatico, causando siccità, incendi e innalzamento del livello del mare. È essenziale promuovere pratiche sostenibili come l’utilizzo di energie rinnovabili, la riduzione delle emissioni e la gestione responsabile dei rifiuti per preservare l’estate e proteggere il nostro pianeta.

Diversi litorali, infatti, sono minacciati dall’inquinamento causato dal turismo di massa. Secondo le statistiche, l’80% dei rifiuti marini proviene da attività umane a terra, nelle quali il turismo stesso svolge un ruolo pesante. I viaggi turistici nel Bel Paese, ad esempio, contribuiscono in maniera decisiva in tutte le emissioni di sostanze inquinanti, con valori che oscillano dall’82,5% del PM2. 5 (prodotto legato a sorgenti di natura antropica, come industrie, riscaldamento, traffico veicolare e processi di combustione in generale) al 93,3% dei VOC (Composti Organici Volatili) nel 2020.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici

Ridurre l’utilizzo di plastica monouso e aiutare nelle pulizie

Un primo passo cruciale verso un’estate sostenibile consiste nel ridurre l’utilizzo di plastica monouso. In Italia, ad esempio, molti stabilimenti balneari hanno adottato politiche di plastica zero, offrendo alternative eco-compatibili come cannucce di carta, posate compostabili e borracce riutilizzabili. In tutto il mondo, esistono iniziative come “Plastic Free July” che invitano le persone a eliminare l’uso della plastica monouso durante le vacanze estive.

Un altro modo per contribuire all’estate sostenibile è partecipare attivamente alle pulizie delle spiagge. In tutta Italia, vengono organizzate giornate di pulizia delle spiagge in cui i volontari si riuniscono per rimuovere i rifiuti lasciati dai turisti. Un esempio di successo è l’iniziativa “Puliamo il Mondo” di Legambiente, che coinvolge migliaia di volontari in tutta Italia per mantenere le spiagge pulite e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di un ambiente marino sano, oltre ad occuparsi di parchi, giardini, strade e fiumi.

Estate sostenibile

Estate sostenibile

Scegli prodotti solari eco-friendly

Durante l’estate, l’uso di prodotti solari è essenziale per proteggere la nostra pelle dai dannosi raggi solari. Tuttavia, molti tradizionali contengono sostanze chimiche nocive che danneggiano i coralli e gli ecosistemi marini. Optare per prodotti solari eco-friendly e biodegradabili è un passo importante per un’estate sostenibile. Ad esempio, in Australia, l’etichetta “Reef Safe” identifica i prodotti solari che sono sicuri per i coralli e l’ambiente marino.

Anche marche come Alga Maris e BioSolis offrono creme solari biologiche e biodegradabili, prive di sostanze chimiche nocive per i coralli e l’ambiente marino. Inoltre, sempre più negozi di cosmetici e farmacie italiane presentano una vasta selezione di marche di solari eco-friendly, che utilizzano ingredienti naturali e sostenibili. Questi prodotti solari rispettosi dell’ambiente rappresentano una scelta consapevole per proteggere la nostra pelle e gli ecosistemi marini durante le giornate di sole al mare.

Rispettare le aree protette

Rispettare le aree protette è essenziale per conservare l’ecosistema naturale e garantire la sopravvivenza delle specie che vi abitano. Per farlo, è fondamentale seguire alcune linee guida. Prima di tutto, informarsi sulle regole e i regolamenti dell’area protetta e rispettarli attentamente. Evita di lasciare tracce, portando via i rifiuti e utilizzando appositi contenitori. Resta sui sentieri designati per minimizzare l’impatto sul suolo e sugli habitat circostanti. Non raccogliere o disturbare piante, fiori, conchiglie o animali selvatici. Un’estate sostenibile passa anche da questi comportamenti.

Queste indicazioni sono fondamentali, visto la presenza di diverse zone protette nello Stivale. Il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, ad esempio, situato nel Mar Tirreno, comprende sette isole principali, tra cui l’Isola d’Elba e l’Isola del Giglio. Questo parco ospita una ricca varietà di flora e fauna marina, ed è famoso per le sue acque cristalline e i suoi affascinanti fondali. Dopo la Toscana, anche la Puglia offre spettacolo: il Parco Nazionale del Gargano, localizzato lungo la costa dell’omonimo promontorio, comprende numerose baie, grotte marine e scogliere spettacolari. È un habitat ideale per molte specie marine, tra cui delfini e tartarughe.

Scegli strutture turistiche sostenibili per un’estate sostenibile

Infine, per un’estate sostenibile, è importante scegliere strutture turistiche che adottino pratiche a favore dell’ambiente. In Italia, molti agriturismi e hotel eco-friendly si sono impegnati a ridurre l’impatto ambientale attraverso l’uso di energie rinnovabili, il riciclo dei rifiuti e l’offerta di prodotti locali e biologici. Nel mondo, esistono anche eco-lodge e resort che si concentrano sulla conservazione dell’ambiente circostante e coinvolgono attivamente le comunità locali per promuovere un turismo sostenibile.

Un’estate sostenibile richiede un impegno responsabile per adottare pratiche che proteggano le spiagge e gli ecosistemi marini. Ridurre l’utilizzo di plastica monouso, partecipare alle pulizie delle spiagge, scegliere prodotti solari eco-friendly, rispettare le aree protette e preferire strutture turistiche sostenibili sono cinque importanti passi che possiamo intraprendere per contribuire a preservare le spiagge durante le vacanze estive.

Condividi su:
Avatar photo

Francesco Cretella

Innamorato della comunicazione in ogni sua forma, specialmente se cinematografica e sportiva. Scrivo per passione e ambizione, rifacendomi ai sei elementi più importanti dell'umanità: chi, cosa, quando, dove, come e perché.

Riscopri anche tu il piacere di informarti!

Il tuo supporto aiuta a proteggere la nostra indipendenza consentendoci di continuare a fare un giornalismo di qualità aperto a tutti.

Sostienici