Aziende e istituzioni unite per la sostenibilità ambientale

Si aprirà mercoledì 1 aprile alle ore 10.00 Ecopolis, il summit internazionale dedicato al tema della città, dell’ambiente urbano e della sostenibilità. In programma presso la Fiera di Roma fino a venerdì 3, Ecopolis nasce per promuovere una riflessione sulle tematiche verdi più attuali, attraverso il ‘fil rouge’ della gestione ambientale delle città che, se da un lato rappresentano la maggiore fonte di impatto per l’ambiente, dall’altro possono contenere la soluzione a questi problemi. Ecopolis vuole essere il luogo in cui interrogarsi sulle modalità attraverso cui governare questi fenomeni, per costruire un futuro adeguato alle aspettative di miglioramento della qualità della vita.
Ispirandosi alla Dichiarazione delle Città Verdi (Giornata Mondiale dell’Ambiente – San Francisco 2005), il salone ‘farà il punto’ sullo stato dell’arte in sette settori strategici: energia, rifiuti, mobilità, acqua, natura urbana, urban design, salubrità ambientale.

Un ricco calendario di convegni, conferenze e appuntamenti paralleli, ai quali prenderanno parte opinion leader mondiali, presenteranno studi e ricerche sulle diverse tematiche di dibattito. Si partirà l’1 aprile con la presentazione del V Rapporto annuale sull’ambiente urbano, promosso dal Sistema delle Agenzie per l’Ambiente ISPRA/ARPA/APPA, a cui seguirà nel pomeriggio il convegno “Città del futuro”. Altrettanto intenso il dibattito della seconda giornata, con il convegno “L’energia delle città”, promosso con il contributo della Regione Lazio, per fare il punto sul risparmio energico e l’utilizzo di energie rinnovabili (solare diretta, energia idrica, eolica ed energia derivante dalle biomasse). Al pomeriggio, il ricercatore Richard Pluntz presenterà lo studio condotto per la Columbia University sul tema dei cambiamenti climatici e avvierà il dibattito sulle nuove emergenze, dal punto di vista sociale, architettonico, sanitario, che devono guidare la pianificazione urbana. Il 3 aprile, infine, l’attenzione si sposterà verso tematiche più strettamente economiche per analizzare quali opportunità e sfide si presentano alle imprese in una fase di transizione verso un’economia più sostenibile, e come la green economy possa diventare un motore di ripresa per il sistema industriale. A questi appuntamenti si affiancheranno incontri e conferenze su argomenti più tecnici, la bioedilizia, la mobilità sostenibile, il green rating, la gestione dei rifiuti, ecc… Tutti gli incontri si svolgeranno presso il Centro Convegni al padiglione 10; e nell’area espositiva del padiglione 9 saranno visionabili gli stand di enti e aziende che esporranno i propri progetti di sviluppo e i prodotti che miglioreranno la qualità della vita nelle città del futuro.

La tre giorni romana sarà dunque un momento di incontro e di confronto destinato a diventare un punto di riferimento per coloro che quotidianamente si occupano di progettare il futuro delle nostre città, a vari livelli e ognuno con le proprie competenze specifiche. Ogni metropoli sta oggi sperimentando nuovi modi per gestire i beni collettivi e le questioni di pubblico interesse (risparmio idrico, gestione dei rifiuti, salubrità dell’aria, ecc.), ma solo dalla condivisione delle conoscenze e dallo scambio di esperienze relative può prendere avvio un nuovo corso. “Ci auguriamo che la manifestazione possa essere una ribalta prestigiosa per amministratori pubblici e aziende, che presenteranno le proprie best practices, esperienze, tecnologie e progetti innovativi per costruire contesti urbani realmente sostenibili. – spiega il Presidente di Fiera Roma, Roberto Bosi – In un momento difficile come quello che l’economia attraversa, crediamo che le aziende abbiamo bisogno di nuovi stimoli da cui ripartire e ci auguriamo che lo sviluppo sostenibile possa diventare un motore di ripresa per il sistema industriale.”

Per maggiori informazioni visitate il sito ufficiale della manifestazione (http://www.ecopolis09.it).

Lascia un commento